H&M e la pubblicità razzista, LeBron James e Boateng all'attacco

La stella Nba su Instagram: "Inaccettabile". Il calciatore: "Siete seri?"

H&M e la pubblicità razzista, LeBron James e Boateng all'attacco

Non si placano le polemiche per la pubblicità di H&M con tanto di accuse di razzismo alla catena di abbigliamento svedese: a scatenare la bufera, con tanto di scuse da parte dell'azienda, la foto di un bimbo di colore con addosso una felpa con scritto "la scimmia più bella della giungla". Tra le tante reazioni, quelle di LeBron James ("Avete sbagliato tutto! Questo è inaccettabile") e Kevin-Prince Boateng ("Siete seri?"). 

La stella Nba ha espresso la sua indignazione con un post su Instagram in cui ha trasformato il piccolo protagonista in un vero e proprio sovrano: "Avete sbagliato tutto! Questo è inaccettabile! Ne ho abbastanza. In quella foto io vedo un giovane re. Il sovrano del mondo, una forza intoccabile che non potrà mai essere negata! Noi afroamericani dovremo abbattere questi tabù, dimostrare alle persone che sbagliano e lavorare ancora più duramente per dimostrare la nostra appartenenza. Ma alla fine di questa lotta saremo ripagati" ha scritto LeBron. 

Anche l'ex milanista Kevin-Prince Boateng ha utilizzato i social per esprimere la sua rabbia: "Siete seri?" ha scritto il calciatore dell'Eintracht Francoforte aggiungendo gli hashtag "hanno perso la testa" e "no al razzismo". 

IL POST DI BOATENG

Are you serious @hm ?????? #havetheylostthereminds #notoracism

Un post condiviso da Kevin Prince Boateng (@prince09_) in data:

TAGS:
H&M
Pubblicità
LeBron James
Boateng

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X