Superbike, Misano ultima chiamata per la Ducati

Davies e Melandri devono battere le Kawasaki per non farci pensare solo a piadine e salsedine

di RONNY MENGO

Superbike, Misano ultima chiamata per la Ducati

I punti di distacco di Davies da Rea (75) forse è meglio non guardarli. Meglio pensare alla salsedine di questa settima tappa, che fa di Misano il classico appuntamento di metà stagione se ce n'è uno. Quello oltre il quale, la direzione non cambia più: il che vuol dire che può ancora cambiare qui, nonostante quel cratere di distacco che fa sembrare la Ducati così piccola di fronte alle Kawa, di fronte alla Kawa. E allora andiamo a Misano con la convinzione/speranza di piazzare due graffi d'Italia, di quelli capaci di dare un segnale se non una svolta.

Melandri è carico, qui è zona sua, Davies tanto quanto perchè il sangue un po' tricolore alla fine è diventato. E allora siamo ancora dell'idea che oltre ai cavalli e all'elettronica ci possa stare tutto il resto, che un colpo di coda sia drammaticamente necessario, che sia inutile cadere nella banalità dell'ultima spiaggia. Forse è meglio non guardare neanche i risultati dell'anno scorso (doppietta Kawasaki), per non farsi scoraggiare in questo progetto talmente romantico da riportarci dritto alle doppiette di Checa, ai tempi di Bayliss, ai 76 podi Ducati a Misano, record di tutti i tempi, mica paglia. E sui record allora non ci fossiliziamo (le 28 vittorie Rosse su questo asflato cosa sono? Un record) ma guardiamo avanti: due doppiette Ducati, sabato e domenica, con le Aprilia subito lì, non sarebbe male dai. In un week end che facile non sarà per quel che sappiamo, non è detto che anche la razionalità si possa fare da parte, lasciando vincere tifo e passione sullo stramaledetto passo Kawasaki perennemente milgiore di un tot. Piadina e salsedine non sono dei luoghi comuni, sono un meraviglioso modo di vivere che rende più veloci le moto italiane. Dai allora, adesso o mai più.

TAGS:
Superbike
Ducati
Misano

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X