Superbike, è ufficiale: nel 2016 torna la Yamaha

Guintoli e Alex Lowes i piloti, R1 affidate al team Crescent

Superbike, è ufficiale: nel 2016 torna la Yamaha

Adesso è ufficiale: la Yamaha torna in Superbike. Lo farà nel 2016, quando le nuovissime YZF-R1 saranno affidate al francese Sylvain Guintoli, campione iridato 2014, e al britannico Alex Lowes. La squadra sarà gestita in pista dal team Crescent di Paul Denning e avrà la sponsorizzazione di Pata. La Casa di Iwata torna per la prima volta tra le derivate di serie dal 2011, dopo aver vinto nel 2009 il titolo con Ben Spies e aver corso con piloti del calibro di Haga, Corser, Toseland, Melandri e Crutchlow. L'obiettivo è chiaro e scontato: vincere, magari con l'aiuto di Vale Rossi come tester occasionale.

Come detto, toccherà a Crescent, che abbandona così la Suzuki, essere il braccio armato per il ritorno della Yamaha. La filiale europea del colosso giapponese si occuperà di strategie racing e sviluppo tecnico, come pure dei contratti dei piloti, mentre alla formazione inglese e ai suoi uomini sono state affidate le operazioni durante ogni round del Mondiale. E visto come è andato quest'anno il debutto della R1 nei vari campionati nazionali e alla 8 Ore di Suzuka, gli avversari devono iniziare a preoccuparsi.

TAGS:
Superbike
Yamaha
Guintoli
Alex Lowes

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X