Superbike, Davies e la Ducati dominano i test di Portimao

Assenti le Kawasaki ufficiali, vola anche l'Aprilia con Laverty e Savadori. Melandri macina chilometri

di ANNA CAPELLA

Superbike, Davies e la Ducati dominano i test di Portimao

Il riferimento è ancora Davies su Ducati, ma Aprilia alza la testa e incalza. Assente il campione del mondo Rea, Chaz si mette davanti anche nella seconda giornata dei test di Portimao. La pista completamente asciutta e la gomma più morbida vale un crono di 1.41.8, unico del gruppo a scendere sotto la soglia del 42. La Ducati 'danza' sull'asfalto, la sintesi è di un Davies soddisfatto per questi ultimi test europei. E mentre i due Kawasaki recupereranno questi due giorni di nuovo a Jerez in settimana, Chaz guadagna certezze in vista della prima sfida mondiale.

Alle sue spalle le due Aprilia di Milwaukee, con Laverty davanti a Savadori, racchiusi in poco più di due decimi dalla vetta. Un segnale importante, premessa di un campionato più aperto, più combattuto rispetto agli ultimi anni. E impressiona anche l'ottimo lavoro di Leon Haslam, quarto sulla Kawasaki di Puccetti in sostituzione dell'acciaccato Krummenacher. Per trovare Melandri si scende in ottava posizione.

Il ducatista si ferma a un secondo e mezzo dal compagno di squadra ma il distacco si spiega nella scelta di non mettere la gomma morbida. Niente prestazione pura per concentrarsi, al contrario, su una lunga serie di giri anche grazie ad una condizione fisica ormai ottimale. E subito dietro ci sono le Honda, con Hayden nono e Bradl undicesimo, alle prese con un delicato lavoro di sviluppo.

TAGS:
Superbike
Portimao
Test
Melandri
Davies
Ducati
Aprilia
Savadori
MV Agusta

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X