Superbike, Davies e la Ducati davanti nelle libere 1 di Aragon

Le due Kawasaki indietro, sorpresa Honda alle spalle del leader

di ALBERTO GASPARRI

Tripla sorpresa nella prima sessione di prove libere del round di Aragon del Mondiale Superbike. Le Kawasaki dominatrici, infatti, sono solo quarta e sesta con Rea e Sykes. Davanti a tutti c'èì la Ducati di Chaz Davies, primo con il tempo di 1'51"895. Alle sue spalle le Honda di Hayden e van der Mark, staccate di tre e quattro decimi. Lowes è quinto con la migliore Yamaha. Solo 14° Giugliano con la seconda Ducati ufficiale.

Nonostante un problema tecnico in avvio di sessione, che lo ha costretto a rientrare ai box dopo pochi minuti, Davies ha fatto capire alle Kawasaki di essere pronto a vendere cara la pelle. Evidentemente le novità portate ad Aragon stanno funzionando. Certo, si tratta solo delle prime libere, ma, si sa, chi ben comincia... E hanno iniziato bene anche in casa Honda, con le due CBR capaci di inserirsi nella lotta tra rossi e verdi. Hayden e van der Mark si sono presi il lusso di mettersi alle spalle Rea e Sykes, a loro volta divisi dalla R1 di Lowes, che nella prima parte del turno si erano issati nelle posizioni di vertice. Bene la MV Agusta di Camier, nono, mentre la pattuglia italiana è abbondantemente fuori dalla "top 10". Giugliano, in particolare, ha accusato un ritardo di oltre 1"5 dal compagno di squadra. La prima Aprilia è quella di Savadori, 15°, giusto davanti a Baiocco, sostituto di Menghi sulla Ducati di VFT Racing. Solo 18° De Angelis, reduce dall'operazione al braccio destro, con l'altra RSV4. Da segnalare che squadre e piloti hanno trovato condizioni non certo ottimali, con freddo e vento a flagellare il tracciato iberico.

LA CLASSIFICA DELLE LIBERE 1

LA CLASSIFICA DELLE LIBERE 1

TAGS:
Superbike
Aragon
Kawasaki
Ducati
Rea
Sykes
Giugliano
Davies
Honda
Hayden
Bmw
MV Agusta

Argomenti Correlati