Superbike: Davide Giugliano centra la Superpole di Imola

Sykes dietro per 84 millesimi, in prima fila con Rea. Davies 4° e precede le Aprilia di Haslam e Torres. Badovini 8°

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

Davide Giugliano centra la Superpole nel round di Imola. L'italiano porta la Ducati Panigale R davanti a tutti, girando in 1:46.382. Alle sue spalle quattro inglesi raccolti in 4 decimi. Sykes è 2° (+0.084) in prima fila con Rea (+0.121, Kawasaki). Dietro l'altra Rossa di Davies e le Aprilia di Haslam (+0.472) e Torres (+1.012). Mercado (Ducati) beffa invece Badovini, 8° (BMW). Van Der Mark (Honda, +1.843) è 9° davanti a Salom (Kawasaki, +2.142).

SP1 - Van Der Mark si aggiudica l'ingresso nella fase decisiva della qualifica di Imola. Lo segue Leon Camier, nonostante una rottura al radiatore della sua MV Agusta, che non gli permette di scendere in pista in SP2. Beffato per +0.119 Fabrizio, che si consola tenendo dietro Baiocco per 26 millesimi. Fa peggio Guintoli, in crisi nera e staccato di +0.789 dalla vetta. Troppo demotivato? E' invece costretto a tornare direttamente a casa, Canepa, alle prese con la febbre alta.

SP2 - Quando il semaforo diventa verde, le nuvole si fanno minacciose all'orizzonte e si alza il vento. Quanto basta per consigliare ai piloti di entrare in pista e spingere subito forte. Detto-fatto, un pugno di giri e Giugliano è subito davanti a tutti. Le ZX-10R hanno tutta l'intenzione di mordere la coda della Panigale R, ma - anche con la gomma da tempo - Tom e Jonathan non trovano il guizzo per scavalcare la Rossa. Pochi millesimi li tengono lontani dal best lap firmato dal determinatissimo rider italiano. Una prova di forza di Davide, che dall'infortunio dell'Australia sognava questo rientro. Con tanto di imbarcata da brivido all'ultimo giro, alla Variante Bassa. Gestisce invece il distacco, restando sotto i 3 decimi, anche Davies. Sono invece diverse tra loro le prestazioni di Haslam e Torres: Leon contiene il gap sotto i 5 decimi, mentre Jordi vola oltre il secondo. Segno che tra i big e gli inseguitori la pista di Imola fa parecchia selezione. Infatti, non è soddisfatto Badovini, che dopo la scivolata del mattino non ritrova il feeling dei giri migliori. In attesa di rifarsi nelle due manche di domenica.

LA GRIGLIA DI PARTENZA DI IMOLA SBK

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

SBK: chi può battere Giugliano a Imola?

TAGS:
SBK
Superbike
Imola
Aprilia
Ducati
Kawasaki
Honda
Suzuki
MV Agusta
Bmw
Superpole

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X