TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Superbike Aragon, Melandri è il più veloce nel venerdì di libere

La Ducati del ravennate chiude la giornata davanti a Rea, Sykes e Davies, la pioggia ferma le Libere 3

di DANIELE PEZZINI

Marco Melandri chiude in testa alla classifica dei tempi il venerdì di libere ad Aragon, terzo round del mondiale Superbike 2018. Nella terza e ultima sessione la pioggia ha costretto i piloti ai box per gran parte del tempo, consentendo a pochissimi di migliorare i crono di giornata: il ravennate resta il più veloce con l'1''50''602 ottenuto in FP2, davanti alle Kawasaki di Rea (+ 0''039), Sykes (+ 0''197) e all'altra Panigale di Davies (+ 0''473).

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Ufficio Stampa

Foto 2

Ufficio Stampa

Foto 3

Ufficio Stampa

Foto 4

Ufficio Stampa

Foto 5

Ufficio Stampa

Foto 6

Ufficio Stampa

Foto 7

Ufficio Stampa

Foto 8

Ufficio Stampa

Foto 9

Ufficio Stampa

Foto 10

Ufficio Stampa

Foto 11

Ufficio Stampa

Foto 12

Ufficio Stampa

Foto 13

Ufficio Stampa

Foto 14

Ufficio Stampa

Foto 15

Ufficio Stampa

Foto 16

Ufficio Stampa

Foto 17

Ufficio Stampa

Foto 18

Ufficio Stampa

Foto 19

Ufficio Stampa

Foto 20

Ufficio Stampa

Foto 21

Ufficio Stampa

Foto 22

Ufficio Stampa

Foto 23

Ufficio Stampa

Foto 24

Ufficio Stampa

Foto 25

Ufficio Stampa

Foto 26

Ufficio Stampa

Foto 27

Ufficio Stampa

Foto 28

Ufficio Stampa

Foto 29

Ufficio Stampa

Foto 30

Ufficio Stampa

Foto 31

Ufficio Stampa

Foto 32

Ufficio Stampa

Foto 33

Ufficio Stampa

Foto 34

Ufficio Stampa

Foto 35

Ufficio Stampa

Foto 36

Ufficio Stampa

Foto 37

Ufficio Stampa

Foto 38

Ufficio Stampa

Foto 39

Ufficio Stampa

Foto 40

Ufficio Stampa

Foto 41

Ufficio Stampa

Foto 42

Ufficio Stampa

Foto 43

Ufficio Stampa

Foto 44

Ufficio Stampa

Foto 45

Ufficio Stampa

Foto 46

Ufficio Stampa

Foto 47

Ufficio Stampa

Foto 48

Ufficio Stampa

Foto 49

Ufficio Stampa

Foto 50

Ufficio Stampa

Foto 51

Ufficio Stampa

Foto 52

Ufficio Stampa

Foto 53

Ufficio Stampa

Foto 54

Ufficio Stampa

Foto 55

Ufficio Stampa

Foto 56

Ufficio Stampa

Foto 57

Ufficio Stampa

Foto 58

Ufficio Stampa

Foto 59

Ufficio Stampa

Foto 60

Ufficio Stampa

Foto 61

Ufficio Stampa

Foto 62

Ufficio Stampa

Foto 63

Ufficio Stampa

Foto 64

Ufficio Stampa

Foto 65

Ufficio Stampa

Foto 66

Ufficio Stampa

Foto 67

Ufficio Stampa

Foto 68

Ufficio Stampa

Foto 69

Ufficio Stampa

Foto 70

Ufficio Stampa

Foto 71

Ufficio Stampa

Foto 72

Ufficio Stampa

Foto 73

Ufficio Stampa

Foto 74

Ufficio Stampa

Foto 75

Ufficio Stampa

Foto 76

Ufficio Stampa

Foto 77

Ufficio Stampa

Foto 78

Ufficio Stampa

Foto 79

A farla da padrone, nel pazzo venerdì di Aragon, sono state a tutti gli effetti le condizioni meteo: prima la pioggia della mattinata, poi il caldo sole che ha illuminato le Libere 2 e, infine, di nuovo la pioggia che ha di fatto cancellato le Libere 3. L'ultima sessione è durata in pratica una manciata di minuti e in pochi hanno avuto la prontezza di tentare subito l'assalto al tempo (con le nuvole che incombevano minacciose) riuscendo a migliorare i propri crono.

I più intraprendenti sono stati Jordi Torres con la MV Agusta (5° tempo finale a + 0''560), Alex Lowes con la Yamaha (6° a + 0''695), Lorenzo Savadori con l'Aprilia (9° a + 1''159) e soprattutto Leon Camier con la Honda (10° a + 1''166). Il britannico ha fatto quanto basta per scalzare la Ducati del debuttante Michael Rinaldi ed entrare nei migliori dieci garantendosi l'accesso diretto alla Superpole 2. Un peccato per il riminese classe 1995, che ha accarezzato per due turni l'idea di un esordio da top 10 nel suo primo venerdì da pilota Superbike con il junior team di Aruba.it Racing. Ad accedere direttamente al secondo turno di qualifica saranno anche Van der Mark con l'altra R1 (7° tempo) e Forés con la Ducati del team Barni (8°).

Nell'assalto alla pole di sabato mattina, in ogni caso, la sfida sembra essere tutta tra le Kawasaki e le Ducati ufficiali, con Melandri che dopo le grosse difficoltà vissute nelle due gare thailandesi sembra arrivato in Spagna con l'intento di tornare a fare la voce grossa in ottica mondiale, lui che attualmente insegue Rea a soli 2 punti di distacco in classifica iridata.

TAGS:
Superbike
Aragon
Libere

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X