TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Superbike, Aprilia ingaggia Giugliano al posto di Laverty

Il pilota romano sostituirà l'infortunato irlandese per almeno due gare e farà coppia con Savadori

Giugliano, IPP

Si vociferava da qualche giorno, ora è ufficiale: Davide Giugliano correrà in Superbike con l'Aprilia del team Milwaukee per sostituire l'infortunato Eugene Laverty. Il pilota irlandese, caduto in Gara 2 in Thailandia, salterà sicuramente i round di Aragon e Assen ed è a rischio anche per quello di Imola. La casa di Noale è così corsa ai ripari ingaggiando ad interim il pilota romano, che affiancherà dunque Lorenzo Savadori.

“Prima di tutto, mi dispiace per quanto è successo a Eugene in Thailandia e spero che possa tornare sulla sua moto il più presto possibile. Voglio ringraziare Shaun Muir e il team Milwaukee Aprilia per avermi permesso di sostituirlo e per la loro collaborazione. Abbiamo poco tempo per prepararci, ma i prossimi round saranno su circuiti che conosco molto bene e ho molta fiducia nell’esperienza e nella professionalità del team”, ha detto Giugliano.

L'ultima esperienza di Giugliano in Superbike risale all'anno scorso, quando corse 4 round con la Honda del team Red Bull, prima per sostituire Nicky Hayden dopo il triste incidente (al Lausitzring) e poi per prendere il posto dell'infortunato Bradl nelle ultime tre tappe della stagione. Giugliano, per altro, ha già corso con l'Aprilia nella stagione 2013, quando chiuse il mondiale al 6° posto (conquistando anche due podi), in quella che finora è stata la migliore annata della sua carriera nelle derivate di serie.

L'ANNUNCIO DELL'APRILIA

TAGS:
Superbike
Aprilia
Giugliano

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X