Superbike, Rea beffa le Ducati ad Aragon

Il campione della Kawasaki batte Davies, Fores e Melandri. Solo sesto Sykes

Jonathan Rea ha firmato la sua seconda vittoria della stagione, imponendosi nella gara-1 del round di Aragon del Mondiale Superbike. La manche, ridotta a 17 giri dopo l'interruzione per l'incidente di Camier, ha visto il campione della Kawasaki piegare lo squadrone Ducati, che ha comunque piazzato Davies davanti al privato Fores e a Melandri. Solo sesto Sykes nel panino delle Yamaha di van der Mark e Lowes.

Ancora una volta Rea ha fatto valere la legge del padrone e quando sembrava più in difficoltà, è riuscito a staccarsi dalla morsa delle Ducati e a vincere senza doversi troppo guardare alle spalle. Dove è stata battaglia fratricida tra le Borgo Panigale del team ufficiale e quella del team Barni. Melandri si è tolto dai giochi per il podio con un lungo all'inizio dell'ultimo giro. Così a giocarsi il secondo posto sono stati Davies e Fores. I due hanno battagliato sin sul traguardo, dove il gallese ha avuto la meglio per 23 millesimi. Una soddisfazione a metà, visto che ora Rea ha allungato in classifica, dove precede ancora Melandri.

Grande, invece, la gara di Michael Ruben Rinaldi, che al debutto come terzo pilota factory Ducati, ha chiuso ottavo davanti a un altro talento da seguire come il turco Razgatlioglu. Indietro il rientrante Davide Giugliano, 13°, ma comunque migliore Aprilia dopo i tanti guai accusati da Lorenzo Savadori.

Oltre allo sfortunato Camier, non hanno preso il via Torres, la cui MV Agusta è andata distrutta nell'incidente del primo via, e il russo Leonov, protagonista di un brutto volo in qualifica e anche lui rimasto senza moto.

TAGS:
Superbike
Aragon
Melandri
Rea
Sykes
Kawasaki
Ducati
Giugliano
Aprilia
MV Agusta

Argomenti Correlati

VOTATE

Sbk, le Ducati sconfitte da Rea: chi ha più colpe?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X