Superbike, Giugliano e Ducati al comando ad Assen

Miglior tempo per il binomio italiano dopo il venerdì di libere. Sykes è terzo, le Aprilia lontane

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Davide Giugliano e la Ducati chiudono davanti a tutti le prove libere della Superbike ad Assen. In Olanda il pilota romano è stato il più veloce della seconda sessione e dell'intera giornata con il tempo di 1'35"396. Giugliano ha staccato di mezzo secondo Rea (Honda), il migliore in mattinata. Terza piazza per il leader del campionato Sykes (Kawasaki), mentre le Aprilia hanno faticato: Guintoli 8° e Melandri 9°, entrambi ampiamente a oltre 1".

IngrandisciDisattiva slideshow
Foto 1

Foto 2

Foto 3

Foto 4

Foto 5

Foto 6

Foto 7

Foto 8

Foto 9

Foto 10

Foto 11

Foto 12

Foto 13

Foto 14

Foto 15

Foto 16

Foto 17

Foto 18

Foto 19

Foto 20

Ufficio Stampa

Foto 21

Foto 22

Foto 23

Foto 24

Foto 25

Ufficio Stampa

Foto 26

Ufficio Stampa

Foto 27

Foto 28

Foto 29

Foto 30

Foto 31

    Come previsto e soprattutto sperato, la 1199 Panigale ha confermato di trovarsi bene sul tracciato tortuoso di Assen, staccando un tempo (quattro decimi più lento del record firmato Rea nel 2010) che è risultato inavvicinabile per tutti gli altri compagni di pista. Giugliano, non contento della prestazione, ha continuato a spingere per migliorarsi, incappando però in una scivolata senza conseguenze all'ingresso dell'ultima variante prima del traguardo. Un altro che ama l'Olanda è Jonathan Rea, che in pratica corre in casa visto che il suo team ha sede proprio qui. Se Ducati e Honda hanno sorpreso, ma fino a un certo punto, la Kawasaki si è confermata la moto più completa, piazzando l'iridato Tom Sykes alle spalle due due "fuggitivi" e Loris Baz sesto. Tra loro si è infilata la ritrovata Suzuki di Alex Lowes (Laverty è 7°) e l'altra Rossa di Borgo Panigale, quella di Chaz Davies. Insomma, gli unici a non ridere sono gli uomini dell'Aprilia. Perché Sylvain Guintoli e Marco Melandri non sono parsi particolarmente brillanti, chiudendo staccati sia in termini di posizione, sia di prestazione, non riuscendo a fare un passo importante in avanti rispetto alla mattinata. E le difficoltà della RSV4 sono confermate dal 13° tempo di Toni Elias. Il tempo per rimediare c'è, ma partire all'inseguimento non è mai piacevole. Quanto alle Evo, la migliore è la Ducati di Niccolò Canepa davanti alla Bmw di Leon Camier. Bene, ma non benissimo la Bimota, 14.a con Badovini, almeno perché dopo lo strepitoso esordio di Aragon, la si vuole vedere ancora più avanti. Dove non riesce a stare l'altra rientrante, la MV Agusta, visto che Claudio Corti è solo 18° in mezzo a un sacco di Evo, tra cui le Kawasaki di Scassa (21°) e Fabrizio (22°). Sta decisamente peggio la Ebr: Yates è 26°, May 27°.

    LA CLASSIFICA DEI TEMPI

    1. Giugliano (Ducati) 1'35.396 media 171.403 km/h; 2. Rea (Honda) 1'35.880; 3. Sykes (Kawasaki) 1'36.146; 4. Lowes (Suzuki) 1'36.219; 5. Davies (Ducati) 1'36.417; 6. Baz (Kawasaki) 1'36.449; 7. Laverty (Suzuki) 1'36.467; 8. Guintoli (Aprilia) 1'36.670; 9. Melandri (Aprilia) 1'36.697; 10. Haslam (Honda) 1'36.709; 11. Canepa (Ducati) 1'37.042; 12. Camier (BMW) 1'37.139; 13. Elias (Aprilia) 1'37.240; 14. Badovini (Bimota) 1'37.436; 15. Morais (Kawasaki) 1'37.638; 16. Iddon (Bimota) 1'37.876; 17. Foret (Kawasaki) 1'38.113; 18. Corti (MV Agusta) 1'38.122; 19. Salom (Kawasaki) 1'38.128;20. Guarnoni (Kawasaki) 1'38.264; 21. Scassa (Kawasaki) 1'38.296; 22. Fabrizio (Kawasaki) 1'38.550; 23. Bos (Honda) 1'39.367; 24. Andreozzi(Kawasaki) 1'39.594; 25. Toth (BMW) 1'40.189; 26. Yates (EBR) 1'41.209; NC. May (EBR) 1'42.180; NC. Sebestyen (BMW) 1'42.863.

    TAGS:
    Superbike
    Assen
    Ducati
    Aprilia
    Melandri
    Sykes
    Giugliano
    Rea

    I VOSTRI COMMENTI

    Paperinik649 - 26/04/14

    Interessante questo giro, credo che a lottare saranno la Kawasaki, la Suzuki e la Ducati.

    Spero in un podio di Giugliano. E vittoria Sykes!

    segnala un abuso

    grandecaseypducati - 25/04/14

    grande davide ....e grande 1199 panigale ! alla faccia dei giapponesi ,dei telai deltabox ,e dei detrattori della ducati !!!

    segnala un abuso

    wall64 - 25/04/14

    bel tempo quello di Giugliano....se consideriamo che in mootogp ( Lorenzo ) lo scorso anno il venerdì fece il miglior tempo in 1.35.263..

    segnala un abuso

    Maddai - 25/04/14

    tanto poi cade...

    segnala un abuso