Wimbledon: Serena lancia la sfida: "Sono competitiva più che mai"

L'ex numero 1 al mondo: "La spalla è ok, ho lavorato tantissimo"

Serena Williams (Ansa)

Assente per maternità nel 2017, Serena Williams è pronta a dare l'assalto al suo 8° titolo a Wimbledon. "Non credo di aver mai perso il mio spirito competitivo - ha spiegato l'ex numero 1 al mondo - Sento che è ancora più forte dopo tutto quello che ho passato". L'infortunio del Roland Garros è alle spalle. "Il problema riguardava soprattutto il servizio. Ho un'incredibile riabilitazione alla spalla, due volte al giorno, tantissimo lavoro".

Tenera mamma tra le mura domestiche, feroce leonessa dentro il campo. La Williams, sorridente e rilassata in stampa, è solo al quarto torneo post-maternità che le ha dato nuove motivazioni. "Ho pensato, sai, 'Ehi, ho questa bambina fantastica, ho tutti questi tornei dello Slam, questo è tutto super bonus', ed è così. Sento decisamente molta meno pressione là fuori, ma sono un po' scioccata da quanto io voglia quella pressione".

Roger Federer in una recente intervista l'ha definita "la giocatrice più forte di tutti i tempi". Serena ringrazia e contraccambia. "Onestamente, sono rimasta sorpresa. Penso la stessa cosa di lui. Penso che sia chiaramente il più grande giocatore della storia. E' un grande campione e al tempo stesso un essere umano molto umile".

TAGS:
Wimbledon 2018
Serena williams
Conferenza stampa

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X