Federer cambia look: addio Nike, offerta monstre da Uniqlo

Si vocifera di un contratto tra Roger e il brand giapponese da 30 mln l'anno

Federer cambia look. Nel primo match di Wimbledon 2018, Roger è sceso infatti in campo indossando un completo griffato "Uniqlo", marchio che ha vestito anche Djokovic dal 2012 al 2017. Una rivoluzione di stile per il campione svizzero, dopo 24 anni di carriera sponsorizzati Nike. Al momento le cifre del nuovo contratto non sono ufficiali, ma per strappare Re Roger al brand americano si vocifera di un'offerta monstre di 30 milioni l'anno per altri dieci anni.

Clamoroso, pazzesco, inatteso. Qualche indiscrezione sui problemi tra Federer e Nike sul rinnovo della sponsorizzazione erano emersi di recente, ma in pochi credevano si potesse arrivare a un divorzio del genere. E invece è successo (anche se per quanto riguarda le scarpe Federer resta legato a Nike). Per convincere Roger, del resto Uniqlo ha messo sul piatto un'offerta mostruosa. Soprattutto per quanto riguarda la durata. Tra dieci anni, infatti, il campione svizzero avrà 47 anni e di sicuro non sarà più protagonista in campo. E allora ecco spuntare un'altra ipotesi. L'operazione commerciale potrebbe essere infatti legata in qualche maniera all'edizione 2019 della Laver Cup e alle Olimpiadi di Tokyo del 2020, traguardo ormai realistico per la fine della carriera di Federer. 

TAGS:
Wimbledon 2018
Federer
UNIQLO
Nike

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X