Wimbledon: Cilic e Muguruza già fuori, Nadal non fa sconti

Pella firma l'impresa dopo l'interruzione del match, la campionessa in carica perde con la Alison van Uytvanck. Bene Del Potro e Djokovic e la Halep

Giornata di grandi sorprese a Wimbledon, che saluta due protagonisti. Marin Cilic, finalista lo scorso anno, crolla contro Guido Pella nella sfida ripresa dopo lo stop di ieri. Nel tabellone femminile cade poi Garbine Muguruza. La campionessa in carica si arrende a sorpresa alla belga Alison van Uytvanck (5-7, 6-2, 6-1). Nessun problema invece per NadalDel PotroDjokovic e la Halep, che approdano al terzo turno. 

CILIC, DALLA FINALE DEL 2017 ALL'ELIMINAZIONE
Crolla a sorpresa Cilic, nonostante il match sospeso ieri per la pioggia ripartisse oggi dal 2-0. Pella cambia radicalmente registro e, dopo essere andato sotto 6-3 6-1 in una gara che sembrava destinata a raccontare una storia già scritta, torna prepotentemente in partita imponendosi nel terzo set e trovando la parità nel quarto al tie break. L’ultimo atto regala ancora spettacolo con Pella che completa l’opera e va a chiudere la rimonta con un 7-5 che mette la firma sul 3-2 finale. Per Cilic una delusione clamorosa, dato che nel 2017 a Wimbledon era arrivato in finale, battuto da Federer dopo aver avuto un problema al piede.

NADAL AVANTI FACILE
Dopo la vittoria nel primo turno contro Sela va avanti ancora senza problemi Rafael Nadal: lo spagnolo si impone contro il kazako Kukushkin in un match in bilico solo nel primo set. L’avvio sembra regalare qualche speranza al numero 77 del ranking, ma il primo gioco perso ai vantaggi e con Nadal in battuta si rivela solo l’avvio determinato di una missione troppo complicata. Lo spagnolo trova subito il break al secondo gioco, nel quinto subisce il ritorno dell’avversario che sulle ali dell’entusiasmo firma subito dopo un 40-0 che vale il 3-3, poi ingrana la marcia giusta nell’ultimo turno di battuta del kazako chiudendo il primo set sul 6-4. Nel secondo Kukushkin inizia a dare segni di cedimento e Nadal avanza senza problemi trovando il break sul 3-1, poi amministra senza mai rischiare nei suoi turni di battuta e vola fino al 6-3 che regala il parziale di 2-0 e l’ipoteca sul match. Kukushkin si conferma avversario ostico anche nell’ultimo set, ma Nadal non concede nulla e chiude sul 6-4 per il 3-0 complessivo volando al terzo turno.

DJOKOVIC BATTE COMODAMENTE ZEBALLOS
Djokovic travolge Zeballos e vola al turno successivo: il serbo non sbanda praticamente mai e regala un immagine di quello che sarà il match già nel primo set, chiuso con un netto 6-1. La partita non cambia e Zeballos continua a incassare fino al 6-2 che spiana ulteriormente la strada a Djokovic. Per l’argentino il terzo set è meno travolgente, ma la storia non cambia: Djokovic si regala il 6-3 che porta il risultato sul 3-0 al termine di un match mai in bilico.

SORPRESA VESELY, OK DEL POTRO
Cade a sorpresa Schwartzman, numero 11 del ranking, superato da Vesely: per l’argentino la resa arriva con un netto 3-0, ma con il solo terzo set realmente in bilico fino all’ultimo e durato oltre un’ora di gioco. Non lascia scampo invece Del Potro, che contro Lopez supera agevolmente il turno con il minimo sforzo. Il 3-0 arriva con un 6-4, 6-1, 6-2 e proietta l’argentino alla sfida con Paire.

LA HALEP VINCE FACILMENTE
Nel femminile avanza la Halep: la numero uno annichilisce la cinese Zheng in 1h16 di gioco. Solo il primo set è tirato fino al 7-5, nel secondo la rumena ingrana la marcia giusta e rifila un rotondo 6-0. Ha vita facile anche la Kasatkina, che supera 2-0 la Putintseva per 6-3, 6-2. La numero 14 del ranking dà però vita a una sfida emozionante con otto break complessivi. Ad avere la giornata più semplice però è la Mertens: 6-1, 6-3 e la Vickery va al tappeto in meno di un’ora.

MUGURUZA FUORI DAI GIOCHI

La giornata si chiude con un colpo di scena nel tabellone femminile. Garbine Muguruza si arrende a sorpresa in tre set ad Alison van Uytvanck, numero 47 WTA. Secco il punteggio a favore della belga, che perde il primo set, ma poi chiude col punteggio di 5-7, 6-2, 6-1. Salta così la testa di serie numero 3 del torneo femminile, che a fine partita scoppia in lacrime. Per la Van Uytvanck invece al terzo turno ci sarà la Kontaveit.

TAGS:
Tennis
Wimbledon

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X