Smart EQ fortwo e-cup, Massimo Arduini: "Grande risposta in pista da auto e piloti"

Il Ceo di Lpd Italia: "C'è grande soddisfazione per la resa delle gomme e del motore elettrico, le nuove colonnine di ricarica funzionano alla perfezione e anche chi era al volante si è divertito"

Foto Sportmediaset

Massimo Arduini, Ceo di Lpd Italia, non nasconde il proprio entusiasmo dopo la prima tappa della smart EQ fortwo e-cup tenutasi a Misano: "C'erano moltissime novità, soprattutto legate al motore, la resa delle batterie e il regolamento, ma è andato tutto molto bene. C'è grande soddisfazione, anche grazie alla risposta delle gomme, del nuovissimo sistema di ricarica delle batterie e in generale per l'efficienza delle smart. Sono tutte identiche, una discriminante? Il peso dei piloti. E ora ci prepariamo all'appuntamento di Milano, un vero e proprio rally. Sarà un altro cinema".

Arduini ha spiegato quale fosse la tensione della vigilia, al momento dell'arrivo al Simoncelli World Circuit di Misano Adriatico: "Era tutto nuovo, il motore elettrico, le norme, la durata della batteria. Avevamo la necessità di capire per quanto far girare le macchine. Direi però che sono molto soddisfatto. La macchina si è comportata bene, è stata ottima anche la resa anche degli pneumatici. Grazie alle colonnine di ricarica di ultima generazione dell'Enel X abbiamo potuto accorciare molto i tempi in cui ricaricare la batteria, arrivando a tre ore e un quarto rispetto alle otto ore solitamente necessarie".

Grande risposta anche da parte dei piloti, che si sono dati battaglia sia in Gara 1 che in Gara 2, con la corsa del pomeriggio che ha visto in particolare feroci duelli, contatti e rimonte: "Credo che i piloti si siano divertiti - l'analisi di Arduini -. Tra di loro qualcuno è più esperto e lo ha dimostrato. Altri sono più giovani e non conoscono ancora bene le dinamiche di gara. Magari si arrabbiano un po' troppo, ma le gare sono così ed è il bello di scendere in pista".

Una battuta sulle caratteristiche tecniche delle smart EQ fortwo e-cup, le sedici piccole 'racecar' in pista: "Le vetture sono veramente identiche tra di loro. Una discriminante forse è il peso. Per esempio Gianalberto Coldani ha 16 anni ed è uno scricciolo, altri pesano 90 kg. Non faccio nomi, perché non parlo delle pance altrui, ma questo influisce sul rapporto peso/potenza".

E ora la concentrazione si sposta sui prossimi appuntamenti della smart EQ fortwo e-cup. Massimo Arduini sa già cosa aspettarsi: "Il prossimo appuntamento sarà un altro cinema e un altro mondo. Parteciperemo al Milano Rally Show, un rally a tutti gli effetti. Correremo sulla bellissima pista di Arese, partendo da piazza Gae Aulenti a Milano e poi andremo in Fiera. Affronteremo quindi dinamiche completamente diverse e problematiche tutte nuove. Quindi a settembre andremo a Vallelunga e torneremo a correre su circuito. Per quella data saremo forse un po' più tranquilli, perché ormai abbiamo capito le dinamiche".

TAGS:
Smart EQ fortwo eCup
Smart
ECup
Misano Adriatico

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X