Russia 2018, Eroi Mondiali: Cafù, l'uomo delle tre finali

Il terzino destro brasiliano ha vinto a Usa '94 e, da capitano, in Giappone-Corea nel 2002

Cafù, Lapresse

Marcos Evangelista Cafù, dalla strada all'Olimpo, per due volte. I tifosi e gli amanti del calcio lo ricordano per le sue scorribande su e giù per la fascia - da qui il soprannome il Pendolino - e per il suo sorriso. Unico giocatore ad aver disputato tre finali consecutivi, ha trionfato a Usa '94 contro l'Italia di Arrigo Sacchi (ai calci di rigore) e in Giappone-Corea del 2002 con la fascia di capitano. Il tionfo sulla Germania gli aveva fatto dimenticare la sconfitta in finale contro la Francia nel 1998. In Italia abbiamo avuto la fortuna di vederlo giocare con Roma e Milan, con le quali ha vinto due scudetti. Giusto per non farsi mancare proprio nulla.

TAGS:
Calcio
Russia 2018
Cafù
Brasile

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X