Porsche Carrera Cup Italia, round 6: Quaresmini si prende gara 2 a Monza e riapre il campionato

Prima vittoria dell'anno per il 22enne che si riavvicina in classifica a Rovera, che non ha potuto correre a causa dell'incidente di gara 1

Porsche Carrera Cup Italia, round 6: Quaresmini si prende gara 2 a Monza e riapre il campionato

Gianmarco Quaresmini si è aggiudicato gara 2 nel weekend di Monza della Porsche Carrera Cup Italia. Prima vittoria stagionale per lui dopo i due successi del 2017 e campionato riaperto: il leader della classifica Alessio Rovera non ha infatti potuto prendere parte alla gara a causa dell'incidente di sabato. Rovera resta davanti a tutti in classifica generale, ma ora Tommaso Mosca e Diego Bertonelli sono decisamente più vicini.

LA GARA

Come gara 1, anche gara 2 del terzo round della Carrera Cup Italia a Monza è stata ricca di agonismo e colpi di scena. Convincente la rimonta di Gianmarco Quaresmini, che ha vinto dopo essere scattato dalla quarta posizione sulla griglia andando in testa nelle battute iniziali e poi riuscendo a controllare i rivali. Per il 22enne pilota di Dinamic Motorsport -Centro Porsche Brescia si tratta di un ritorno al successo nel monomarca di Porsche Italia dopo i due centri colti nel 2017. Con Quaresmini hanno conquistato il podio Sergio Campana (2°) e Luca Segù (3°), entrambi al miglior piazzamento personale in Carrera Cup Italia. Entrambi i piloti di Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano hanno guadagnato una posizione nel post-gara rispetto all'ordine di arrivo al traguardo. Giunto secondo e poi penalizzato di 5 secondi per un comportamento irregolare durante il giro di formazione, Tommaso Mosca (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) è stato infatti retrocesso in quinta posizione, mentre Ronnie Valori (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) è a sua volta salito in quarta.

I risultati di gara 2 consentono a Quaresmini di ritornare in piena corsa per il titolo 2018, dove in classifica il campione in carica Alessio Rovera resta in testa ma è ora inseguito da vicino dal compagno di squadra Mosca e da Diego Bertonelli. Il 20enne toscano di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna, a Monza vincitore in gara 1 sabato, è stato costretto al ritiro per un inconveniente a uno pneumatico mentre in gara 2 inseguiva da vicino Quaresmini.

Scattato dalla pole position per effetto della griglia invertita dei primi sei di gara 1, nella corsa domenica Bashar Mardini non ha ostacolato i piloti Pro nelle prime fasi per poi terminare gara 2 di nuovo al sesto posto assoluto e di nuovo confermandosi vincitore della Michelin Cup. Rispettivamente settimo e ottavo assoluti, sul podio della categoria riservata ai gentlemen drivers sono saliti i due alfieri Dinamic Motorsport Niccolò Mercatali (Centro Porsche Firenze) e Luca Pastorelli (Centro Porsche Modena), che a lungo hanno duellato tra loro. La top-10 è stata completata dal nono posto in rimonta di Simone Pellegrinelli (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo), di nuovo capace di segnare punti nonostante un drive through scontato nelle prime fasi a causa di un contatto, e dal decimo di Riccardo Cazzaniga. Il giovane portacolori di Ghinzani Arco Motorsport ha così di nuovo conquistato la vittoria in Silver Cup sulla 991 GT3 Cup gen.I, precedendo sul podio Luca “Giagua” Lorenzini (Shade Motorsport), che con il secondo posto di categoria ha preso il comando in classifica, e Vincenzo Montalbano (Ghinznai Arco Motorsport).

A gara 2 non hanno potuto prendere il via Alessio Rovera (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) ed Enrico Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche Latina). Irreparabili in tempo i danni riportati dalle rispettive 911 GT3 Cup dopo la carambola innescata in gara 1 da Simone Iaquinta (Ombra Racing – Centro Porsche Catania), il quale è stato a sua volta escluso dall'evento. Come novità del format della serie, Rovera ha ricevuto il premio Q8 Hi Perform per la pole position ottenuta sabato con il tempo record di 1'49”449 alla media di 190,5 km/h.

IL VINCITORE

Gianmaco Quaresmini (vincitore gara 2): “E’ stata una vittoria pazzesca. partivo quarto e già al primo giro sono riuscito a prendere il comando. Avevo un buon passo e anche dopo la safety car sono riuscito a riprendere del margine, l’auto era davvero competitiva e per questo devo ringraziare il team. In ottica campionato questo per me è un risultato fondamentale per la rimonta”.

LA CLASSIFICA DI GARA 2

1. Quaresmini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia) 16 giri in 31'39”286 media di 175,7 km/h; 2. Campana (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 2”471; 3. Segù (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 5”022; 4. Valori (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) a 5”362; 5. Mosca (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 6”703; 6. Mardini (GDL Racing) a 11”234; 7. Mercatali (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Firenze) a 14”284; 8. Pastorelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 14”959; 9. Pellegrinelli (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) a 15”255; 10. Riccardo Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport) a 19”605; 11. De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 21”417; 12. Cassarà (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) a 22”898; 13. Reggiani (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia) a 23”074; 14. Lorenzini (Shade Motorsport) a 26”284; 15. Montalbano (Ghinzani Arco Motorsport) a 30”681; 16. Berton (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 31”493; 17. Spinali (Guest Car) a 39”046; 18. Scarpellini (Ghinzani Arco Motorsport) a 51”794.

TAGS:
Porsche Carrera Cup 2018
Carrera Cup Italia
Porsche
Monza

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X