PyeongChang, Fontana e Pellegrino show. Kim, oro a 17 anni

Hirscher vince la combinata, Shaun White dà spettacolo nello snowboard

Giornata da ricordare per l'Italia alle Olimpiadi di PyeongChang, con l'oro di Arianna Fontana nello short track e l'argento di Federico Pellegrino nello sci di fondo. La giornata si era aperta con l'oro di Hirscher nella combinata. Spicca il successo tra le donne nello snowboard della statunitense Kim, di soli 17 anni. Il primo oro nel curling va al Canada, doppietta tedesca nello slittino femminile.

SLITTINO DONNE, DOPPIETTA GERMANIA

SLITTINO DONNE, DOPPIETTA GERMANIA

Un oro e un argento per la Germania nello slittino singolo femminile. Dajana Eitberger ha conquistato la vittoria per soli cinque centesimi sulla connazionale Natalie Geisenberger. Terzo posto e bronzo per la canadese Alex Gough. Ottimo nono posto per Sandra Robatscher (+0.298), mentre l'altra azzurra Andrea Voetter ha chiuso tredicesima (+0.444).

CURLING, DOPPIO MISTO: ORO AL CANADA

Il Canada con Kaitlyn Lawes e John Morris, ha vinto la medaglia d'oro nel Curling, nel doppio misto. Netta la vittoria in finale sulla Svizzera (Jenny Perret e Martin Rios): la finale è terminata 10-3.

PATTINAGGIO VELOCITÀ: NUISS ORO NEI 1500 M

Doppietta olandese nei 1500 metri di pattinaggio di velocità ai Giochi Olimpici di PyeongChang. Kjeld Nuiss ha conquistato la medaglia d'oro con il tempo di 1'44"01 precedendo il connazionale Patrick Roest (1'44"86) e il coreano Min Seok Kim (1'44"93). 27/a piazza per Andrea Giovannini.

SPRINT FONDO: PELLEGRINO ARGENTO

SPRINT FONDO: PELLEGRINO ARGENTO

Magnifico, speciale, unico: Federico Pellegrino regala la terza medaglia alla spedizione azzurra a PyeongChang, conquistando un meraviglioso argento nello sci di fondo nella sprint a tecnica classica. Dopo l'oro della Fontana un'altra gioia quindi. Lo sciatore di Aosta, in finale, si è arreso solo all'extraterrestre Klaebo, norvegese classe '96. Sul podio anche il russo (OAR) Bolshunov, bruciato dall'azzurro al fotofinish.

SHORT TRACK 500 METRI: FONTANA D'ORO

SHORT TRACK 500 METRI: FONTANA D'ORO

Arianna Fontana vince al fotofinish il primo oro per l'Italia ai Giochi di PyeongChang. La portabandiera azzurra ha vinto al fotofinish la finale olimpica dei 500 metri dello short track. Argento all'olandese van Kerkhof, con la canadese Kim Boutin che completa il podio. L'oro coreano è il primo della Fontana, che ha già conquistato un argento e quattro bronzi da Torino 2006 in poi.

SPRINT FONDO: TITOLO ALLA SVEDESE NILSSON

Stina Nilsson ha conquistato la medaglia d'oro nella sprint femminile a tecnica classica di sci di fondo ai Giochi Olimpici di PyeongChang. La fuoriclasse svedese ha trionfato in 3'03"84 davanti alla norvegese Maiken Caspersen Kalla (+3"03) e la russa Yulia Belorukova, che gareggia sotto bandiera Oar (+3"37).

SPRINT FONDO: PELLEGRINO IN FINALE

Federico Pellegrino vola in finale nella gara sprint di fondo grazie al secondo posto nella sua semifinale. Davanti all'azzurro solo il norvegese Johannes Klaebo.

SPRINT FONDO: VUERICH E SCARDONI FUORI

Si ferma ai quarti di finale la corsa di Gaia Vuerich e Lucia Scardoni nella sprint a tecnica classica femminile. Entrambe le azzurre sono state eliminate rispettivamente nella quarta e nella seconda batteria.

SPRINT FONDO: PELLEGRINO IN SEMIFINALE

Federico Pellegrino ha conquistato alla grande l'accesso alla semifinale della gara sprint di fondo. L'azzurro ha vinto per distacco la sua batteria dei quarti di finale.

SPRINT FONDO: RASTELLI ELIMINATO NEI QUARTI

Niente semifinale per Maicol Rastelli, solo sesto nella sua batteria dei quarti di finale della gara sprint di fondo.

SHORT TRACK 1000 METRI: CONFORTOLA AI QUARTI

Yuri Confortola avanza ai quarti di finale dei 1000 metri di short track alle Olimpiadi di PyeongChang. L'azzurro ha chiuso al secondo posto la propria batteria in 1.25.297. Fuori invece Tommaso Detti, che non è andato oltre al terzo posto nella propria batteria.

SHORT TRACK 500 METRI: FONTANA IN FINALE, A CINQUE

SHORT TRACK 500 METRI: FONTANA IN FINALE, A CINQUE

Arianna Fontana è in finale nel 500 metri. L'azzurra ha chiuso la sua semifinale in seconda posizione. Sarà una finale a cinque con Minjeong, Van Kerkhof, Christie e Boutin. Cinque atlete in gara perché la canadese è stata ripescata. Appuntamento per la medaglia alle 13:11.

SHORT TRACK 500 METRI: FONTANA IN SEMIFINALE

Arianna Fontana vola in semifinale nei 500 metri. Quarto di finale senza problemi per l'azzurra che ha chiuso in prima posizione. Eliminata la Valcepina per 27 millessimi. In semi vanno la cinese Qu e la coreana Choi. Squalificata una delle favorite, la canadese St. Gelais.

SPRINT FONDO: PELLEGRINO E RASTELLI SI QUALIFICANO AI QUARTI

Federico Pellegrino (nono tempo) e Maicol Rastelli (quarto tempo) si sono qualificati ai quarti di finale della prova sprint di sci di fondo. Fuori dai 30 ed eliminati gli altri due azzurri Stefan Zelger e Mirco Bertolina. Secondo tempo per il norvegese Klaebo dietro al finlandese Hakola.

SCI, COMBINATA: HIRSCHER ORO

SCI, COMBINATA: HIRSCHER ORO

Con la combinata è finalmente iniziata l'Olimpiade dello sci alpino. Il vento ha comunque condizionato la gara, facendo abbassare la partenza della discesa a quella del Super G. Delusione per gli azzurri che non sono riusciti a brillare nella loro specialità veloce e hanno fatto peggio in slalom. Il migliore è stato Innerhofer che, dopo il quinto tempo in discesa, è arrivato 14°. Fill (sesto) e Paris (ottavo) sono usciti nello slalom. Riccardo Tonetti ha chiuso 18esimo a + 3.69 Come da pronostico l'oro è andato a Marcel Hirscher. Il cannibale austriaco ha costruito il suo successo in discesa salvo poi fare il fenomeno tra i pali stretti. A completare il podio i due francesi Pinturault e Muffat-Jandet.

HALFPIPE SNOWBOARD: VINCE LA 17ENNE CHLOE KIM

HALFPIPE SNOWBOARD: VINCE LA 17ENNE CHLOE KIM

La 17enne Chloe Kim è la nuova campionessa olimpica nell'halfpipe di snowboard. L'atleta statunitense di origini sudcoreane ha trionfato con il punteggio di 98.25 davanti alla cinese Jiayu Liu, medaglia d'argento con 89.75, e alla connazionale Arielle Gold, medaglia di bronzo con 85.75. "È stato davvero eccitante, sono entusiasta", ha dichiarato Kim dedicando la vittoria ai suoi genitori. "Hanno fatto tanto per me e per la mia carriera, sono così felice di questo risultato - ha proseguito - In realtà non ho ancora realizzato cosa sia appena successo". La stunitense ha ottenuto la medaglia d'oro proprio nel paese in cui sono nati i suoi genitori. "Significa molto esserci riusciti dal posto in cui proviene la mia famiglia - ha concluso - C'era molta pressione ma sono felice di esser stata in grado di farlo qui, per i tifosi e la famiglia. È stato davvero un momento divertente per tutti".

HALFPIPE: SHAUN WHITE ETERNO, IN FINALE CON 98.50

Shaun White non smette mai di stupire. Lo statunitense si è qualificato alla finale dell'halfpipe con il punteggio record di 98.50 su 100. Lo snowboarder americano è semplicemente stato perfetto nella run 2. Alle sue spalle l'australiano Scotty James con 96.75. In finale anche Ayumu Hirano, Ben Ferguson, Raibu Katayama, Jan Scherrer, Patrick Burgener, Chase Josey, Jake Pates, Yuto Totsuka, Peetu Piiroinen, Kent Callister. Domani la finale che si prevede spettacolare.

IL PRESIDENTE WADA A CASA ITALIA

Il presidente della Wada Craig Reedie è stato ospite oggi a Casa Italia. Il dirigente inglese e membro del Cio, è stato accompagnato in giro per la struttura dal Presidente del Coni Giovanni Malagò e poi si è fermato a pranzo gustando i piatti preparati dai cuochi di Cortina.

PECHINO 2022: NIENTE SCI ALPINISMO

"Lo scialpinismo è stato inserito nei Giochi olimpici invernali giovanili di Losanna nel 2020 ma non sarà presente nel programma delle Olimpiadi di Pechino 2022. La federazione dello sci ha dichiarato che non inserirà nuove discipline". Lo ha detto Kit McConnell, direttore sportivo del Cio, in conferenza stampa al Main press centre dei Giochi Olimpici di Pyeongchang. "L'innovazione è molto importante - ha aggiunto - e prosegue verso il 2022. La gioventù ha un ruolo chiave. Stiamo definendo il programma dei Giochi invernali di Pechino".

DOPING: PRIMO CASO POSITIVO, È IL GIAPPONESE SAITO

Primo caso di doping ai Giochi Olimpici di PyeongChang. Il pattinatore di short track Kei Saito è risultato positivo all'acetalozamide, un diuretico considerato un agente mascherante. Lo comunica il Tribunale Arbitrale dello Sport aggiungendo che l'atleta ha lasciato il villaggio olimpico spontaneamente ed è stato momentaneamente sospeso dai Giochi e dalle altre competizioni. Saito, 21enne, è risultato positivo a un controllo a cui si è sottoposto prima dell'inizio delle Olimpiadi. "Mi batterò per provare la mia innocenza - ha sottolineato Saito in una nota - Sono estremamente sorpreso, non ho mai assunto sostanze dopanti".

CURLING: BRONZO RUSSIA NEL DOPPIO MISTO

La Russia ha vinto la medaglia di bronzo nel doppio misto del curling ai Giochi Olimpici d PyeongChang 2018. La coppia russa composta da Anastasia Bryzgalova e Aleksandr Krushelnitckii, sposatisi l'anno scorso, ha battuto 8-4 il duo norvegese composto da Kristin Skaslien e Magnus Nedregotten.

CAUSA NOROVIRUS: ACQUA DI COTTURA CONTAMINATA

Le autorità sanitarie della Corea del Sud hanno annunciato che, lo scoppio dell'epidemia da norovirus nella citta' olimpica di PyeongChang, che ha colpito quasi 200 persone, è stato probabilmente causato da acqua contaminata proveniente da una struttura alberghiera che ospita il personale di sicurezza privato per i Giochi. Le autorità sanitarie hanno disposto i controlli epidemiologici la scorsa settimana dopo il diffondersi del virus con sintomi di mal di stomaco e diarrea. Nessun atleta risulta infettato dal norovirus e 47 perone sono ancora in quarantena.

WINDISCH REGALA PETTORALE ALLA SQUADRA

Dominik Windisch, prima medaglia italiana ai Giochi olimpici di Pyeongchang con il bronzo nella 10 km sprint di biathlon, ha regalato il pettorale 42 con cui ha disputato la gara alla squadra azzurra. "Ho preparato un piccolo regalo per voi, chi ha seguito la gara sa che fino alla fine ero quarto e poi per arrivare sul podio c'è voluto il sostegno di tutti voi, che fate parte di questo successo", ha detto Windisch a Casa Italia davanti al presidente del Coni Giovanni Malagò. "Non posso regalarvi la medaglia - ha aggiunto - vi regalo il mio pettorale, simbolo di questa gara. Ho scritto cinque parole, che rappresentano i nostri valori così come i cerchi olimpici: amicizia, cuore, impegno, sconfitte, successi. E spero che ne conquisteremo ancora tanti in futuro" ha detto l'azzurro.

GAFFE FEDERAZIONE HOCKEY: "BUONA FORTUNA RUSSIA"

"In bocca al lupo alla nazionale femminile della Russia". È la gaffe della Federazione internazionale di hockey che, volendo augurare buona fortuna alla nazionale donne dell'Oar sui social in vista dell'esordio alle Olimpiadi invernali di Pyeongchang contro gli Usa, ha dimenticato di omettere il nome della Russia, esclusa dai Giochi dopo il recente scandalo doping. Una svista poi corretta dalla IIHF, che su Twitter aveva anche accompagnato il post con l'hashtag #teamrussia. Niente di grave, comunque, per il Comitato olimpico internazionale: "Quel tweet è stato modificato e ovviamente capirete che quando c'è un nuovo sistema ci sono anche molti problemi di coordinamento", ha minimizzato il portavoce del Cio, Mark Adams, prima di ribadire come stanno oggi le cose. "Ovviamente -ha puntualizzato- vorremmo ricordare a tutti che non c'è un team della Russia qui, nessuna loro bandiera o inno. Sono solo atleti olimpici dalla Russia e questo è stato concordato dal Cio con tutti i suoi stakeholder lo scorso 5 dicembre".

TAGS:
LANCIO LIVE 13 FEBBRAIO OLIMPIADI

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X