Russia 2018, gli stadi del Mondiale: Kalinigrad, impianto da 35mila posti

Nella città di Kant si giocheranno quattro partite: da Croazia-Nigeria del 16 giugno a Inghilterra-Belgio del 28

Nella città di Kant, il calcio è una questione intima, più o meno per 35 mila spettatori. Kaliningrad ha lo stesso fuso italiano. Il Kaliningrad Stadium ospiterà quattro partite della fase di selezione: la prima, Croazia-Nigeria, si terrà il 16 giugno; la seconda, Serbia-Svizzera, il 22 giugno; la terza, Spagna-Marocco, il 25 giugno e infine Inghilterra-Belgio, il 28 giugno.

E' l'antica Königsberg. Fondata nel 1255, dal 1457 fu capoluogo della Prussia orientale e fu uno dei suoi più importanti centri politici e culturali. Praticamente rasa al suolo nel corso della Seconda Guerra mondiale, passò all'Unione Sovietica nel 1945 e venne ribattezzata col suo nome attuale in onore di Mikhail Kalinin, uno dei fondatori dell'Urss. Tracce della sua eredità tedesca si ritrovano nella porta di Brandeburgo, sopravvissuta ai bombardamenti, e nel borgo dei pescatori sul fiume, popolare destinazione turistica grazie ai suoi ristoranti e negozi ospitati da edifici in stile medievale (non originali). Il cuore della città è l'isola di Kant, precedentemente nota come Kneiphof: qui e' stato fondato uno dei primi insediamenti, ai piedi del castello di Königsberg, e qui si può ammirare la tomba del celebre filosofo Immanuel Kant, nato e vissuto proprio nell'antica Königsberg.

TAGS:
Calcio
Russia 2018
Mondiali
Kalinigrad

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X