Olanda spietata in amichevole: crolla il Portogallo

Gli Orange calano il tris in un tempo, nella ripresa espulso Cancelo. L'Albania di Panucci va ko

L'Olanda non lascia scampo al Portogallo nell'amichevole disputata a Ginevra: Cristiano Ronaldo e Quaresma ci provano, ma Depay (11'), Babel (32') e Van Dijk (47') chiudono i conti sul 3-0 in un tempo. Male l’interista Cancelo, espulso nella ripresa per doppia ammonizione, in una serata storta per i lusitani. Non sorride neanche l’Albania di Panucci, che cade in casa per 0-1 contro la Norvegia.

In Svizzera va in scena un’amichevole di lusso con l'Olanda a caccia di conferme nel ciclo Koeman dopo le delusioni per le mancate partecipazioni a Europei e Mondiali. Nel Portogallo partono titolari sulle fasce Cancelo e Mario Rui, a partita in corso c’è spazio anche per il milanista Andrè Silva. Sponda Orange subentrano nella ripresa de Vrij e de Roon, mentre restano in panchina per tutti i novanta minuti Strootman e Hateboer. Il Portogallo parte subito forte, i giri del motore sono altissimi e la prima occasione cade sui piedi di Ronaldo, su imbeccata di Quaresma, con la conclusione che trova pronta la risposta di Cillessen. A stretto giro l’esterno ex Inter da rifinitore passa a finalizzatore senza trovare maggior fortuna. Nel buon momento dei lusitani gli Orange riescono ad andare a segno al pronto affondo: al 12’ il contropiede trova in Depay l’arma in più per andare a rete e la partita si sblocca. Cristiano Ronaldo suona la carica mettendo in difficoltà la difesa dell’Olanda, poi arriva la doccia gelata che spezza le gambe al Portogallo: è il 32’ quando Babel firma il raddoppio mettendo la testa su un cross teso di De Ligt. Quando le squadre stanno per andare negli spogliatoi ecco anche il terzo gol: van Dijk sporca la conclusione dal cuore dell’area di rigore e sorprende un incolpevole Lopes sul secondo palo. Al 47’ per il Portogallo è notte fonda.

La musica non cambia neanche nella ripresa, anzi a peggiorare la giornata dei lusitani ci pensa Cancelo, che si vede sventolare il secondo giallo e lascia la sua squadra in inferiorità numerica per l’ultima mezz’ora di gioco. L’uscita di Cristiano Ronaldo per l’ingresso di Joao Moutinho mette il sigillo su una gara in cui l’Olanda deve solo amministrare fino al triplice fischio.

L’Albania di Panucci cade di misura contro la Norvegia: decide Rosted al 70’ in una partita che ha visto scendere in campo dal primo minuto Strakosha, Hysaj e Ajeti. Nessun problema per la Finlandia su Malta: Pukki (13’ e 27’), Taimi (23’), Jensen (84’) e Soiri (88’) firmano il 5-0. Vaisanen della Spal resta in campo per tutta la partita. La Bulgaria la spunta solo sul gong contro il Kazakistan: Popov regala il vantaggio dal dischetto (23’), Tungyshbaev (55’) firma il momentaneo pari prima del 2-1 di Bodurov (92’).

TAGS:
Calcio
Mondiali
PortogalloOlanda

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X