Ct Svezia, caso Mondiale: "Ibra? Sia lui a chiamarmi"

Andersson: "Se vuole tornare in Nazionale è lui che deve contattare me"

Ct Svezia, caso Mondiale: "Ibra? Sia lui a chiamarmi"

L'avventura in MLS coi Los Angeles Galaxy non è ancora iniziata, ma Zlatan Ibrahimovic sta già facendo discutere anche in ottica Mondiale. Durante la prima intervista ufficiale in California, infatti, Ibra ha tirato in ballo la Svezia: "Qui per la Nazionale? La porta per me è aperta, se vorrò ci sarò". Pronta e piccata la risposta del ct svedese Andersson: "Zlatan ha lasciato nel 2016, se ci ha ripensato è lui a dovermi chiamare".

Sull'asse gialloblù dei Galaxy e della Svezia c'è il grande rischio che scoppi una guerra diplomatica interna attorno al futuro di Ibrahimovic. "Mi chiamano ogni giorno per sapere come sto e cosa penso - ha ribadito il fuoriclasse alla prima intervista ufficiale -. Se starò bene e vorrò, andrò al Mondiale, altrimenti no". Un'uscita che ha subito creato scalpore in patria costringendo il ct Andersson a prendere posizione e ad alzare una sorta di muro: "Zlatan ha lasciato la Nazionale nel 2016, se ora ci ha ripensato e lui a dover chiamare me. Io di sicuro non telefono a lui".

Chiamate di nascosto, insomma, tra qualche dirigente svedese e Ibra che Andersson ha voluto rendere di dominio pubblico, indicando l'amministratore delegato Hakan Sjostrand come colpevole: "Lui lo chiama perché è tifoso dello United" ha minimizzato, scatenando l'immediata reazione dell'interessato: "Parlo con Zlatan perché sarà sempre un personaggio importante per il nostro calcio e lo sarà anche per il nostro futuro".

Sjostrand non è stato l'unico a mantenere i contatti con Ibrahimovic, ma al ct Andersson resta il potere in mano, almeno a parole: "Io penso a concentrarmi sul lavoro e alle cose concrete. Voglio fare bene in Russia come contro l'Italia e su una cosa non si discute: qui comando io, non ci sono dubbi su chi sceglie i giocatori: io".

Il botta e risposta però ha cominciato a stancare anche i tifosi che nei sondaggi sui vari siti si sono detti stufi di parlare sempre di Ibrahimovic e hanno espresso il desiderio di parlare dei giocatori del presente piuttosto che tornare su discorsi del passato.

TAGS:
Russia 2018
Ibrahimovic
Svezia
Andersson

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X