Argentina, Sampaoli apre a Dybala: "E' ben presente nella mia testa". Ma Messi: "Insieme è difficile"

La Pulce sullo juventino: "Con me nell'Argentina ha giocato in una posizione più defilata sulla sinistra, cui non è abituato"

Argentina, Sampaoli apre a Dybala: "E' ben presente nella mia testa". Ma Messi: "Insieme è difficile"

Dopo la vittoria con l'Italia, l'Argentina si prepara all'amichevole di lusso contro la Spagna. E Jorge Sampaoli lancia Messi: "Leo si è allenato regolarmente e martedì giocherà. Un calciatore con le sue qualità nasce raramente e dobbiamo imparare tutti da lui". Poi una battuta sulla mancata convocazione di Dybala: "L'80% della lista per i Mondiali è praticamente fatta. Potrebbero esserci però delle modifiche e Paulo è molto presente nella mia testa".

Dopo le stoccate nella conferenza prima della sfida contro gli azzurri, Sampaoli riapre dunque la porta all'attaccante della Juve, spiegando che la Joya bianconera è sempre presente nei suoi pensieri. Una precisazione chiara, che sembra lasciar spazio ancora a qualche chance per Paulo di volare in Russia insieme alla squadra. Davanti, del resto, l'Argentina ha l'imbarazzo della scelta e qualche big dovrà seguire le partite di Russia 2018 dal divano di casa. "I giocatori che non sono stati convocati non è detto che non verranno poi inseriti nella lista dei Mondiali", ha precisato Sampaoli. "Lautaro Martinez è un giocatore che funziona benissimo nel calcio argentino", ha continuato, lasciando intendere di avere qualche dubbio sul bomber del Racing Club.

Nessuna parola invece per Icardi, che, al netto di clamorosi colpi di scena, sembra ormai praticamente tagliato fuori dai giochi. "Purtroppo non siamo riusciti a provare Di Maria, Aguero, Higuain e Messi insieme", ha spiegato Sampaoli, dando qualche indicazione su quelle che potrebbero essere le sue "prime scelte". "Dobbiamo trovare un'identità, non possiamo puntare solo su un giocatore", ha spiegato. "Ai Mondiali contano molti fattori e non sempre vince il migliore", ha concluso.

MESSI: "DYBALA HA RAGIONE. GIOCARE INSIEME E' DIFFICILE"

Dopo le parole di apertura del ct Sampaoli nei confronti di Dybala, sono però arrivate quelle di 'chiusura' di Messi, sempre in conferenza stampa. "Ho parlato con Paulo. Quello che ha detto ("Giocare con Messi è difficile") è la verità. Nella Juventus lui gioca come me, cerchiamo gli stessi spazi in campo. Nell'Argentina deve spostarsi in una posizione più defilata sulla sinistra a cui non è abituato. È più difficile per noi ricoprire quel ruolo, a destra invece ci troviamo bene perché possiamo tagliare verso il centro e abbiamo tutto il campo. Io mi muovo molto poco sulla fascia sinistra. Ho capito Paulo - ha concluso il fuoriclasse del Barcellona- e non c'era nulla da chiarire".

TAGS:
Argentina
Sampaoli

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X