Falcao e Dybala per dimenticare Tevez e Pogba

Il sacrificio del francese sembra necessario: ma la Juve diventerà ancora più forte

di ENZO PALLADINI

Ancora più in alto, ancora più forte. La Juventus non si ferma al quarto scudetto consecutivo, vuole costruire una squadra che possa entrare stabilmente nell’esclusivissimo club delle regine d’Europa. Pogba è sicuramente una discriminante e tanto vale parlarne subito. L’impressione è che il suo futuro sia lontano da Torino e in questo momento l’ipotesi più probabile è il trasferimento al Paris Saint Germain. Ma è ovvio che qualunque sia l’entità della sua cessione, quasi tutto verrà impiegato da Andrea Agnelli per consegnare a Max Allegri (che verrà convocato presto per un prolungamento del contratto dal 2016 al 2018) un gruppo ancora più solido e con un maggior numero di soluzioni. Vediamo quali potrebbero essere i nomi nuovi per sognare ancora più in grande.

ATTACCO 
Il progetto prevede un quartetto d’assi degno del Real Madrid. Un attaccante di primo livello arriverà sicuro e fino a qualche giorno fa il nome cui puntare era Edinson Cavani. Trattativa che va avanti da tempo e che sembrava poter prendere due direzioni diverse: diventare una parte dell’affare Pogba (Cavani più conguaglio alla Juventus) oppure essere oggetto di una trattativa autonoma, che costerebbe 50 milioni. Contatti con l’agente ci sono già stati, Cavani si è detto disposto a ridursi un po’ lo stipendio e tutto sembrava prendere la direzione giusta. Ma negli ultimi giorni l’Atletico Madrid è entrato pesantemente nella competizione e ha trovato un accordo con il giocatore. Adesso deve trovare un’intesa con il Paris Saint Germain e la Juventus rischia di dover cambiare strategia, passando all’obiettivo Radamel Falcao. Qui si tratterebbe di un prestito oneroso dal Monaco con diritto di riscatto, a cifre più basse rispetto all’operazione fatta nell’agosto scorso tra Monaco e Manchester United.

Molto ben avviata e difficilmente recuperabile dalla concorrenza anche l’operazione Dybala. Già offerti 25 milioni più 8 di bonus al Palermo, in teoria non bastano ancora ma il ragazzo argentino ha già scelto la Juve e una soluzione si troverà. Il terzo nuovo arrivo sarà Simone Zaza, per il quale verrà esercitato il diritto di riacquisto per 15 milioni, parzialmente coperti dalla seconda metà di Berardi che diventerà del Sassuolo al 100%. Degli attaccanti attuali resterà sicuramente solo Morata, mentre Tevez è sempre più orientato a tornare al Boca Juniors e Llorente verrà ceduto, in Inghilterra o Spagna. Come quinta punta potrebbe restare uno tra Coman e Matri.

TREQUARTISTA
Il progetto era partito già in gennaio ma poi si è arrestato. Un vero numero 10 consentirebbe ad Allegri di variare al massimo le scelte tattiche anche all’interno della stessa partita. Il tecnico insiste per avere Wesley Sneijder e Marotta proverà ad accontentarlo. In gennaio erano stati offerti 7,5 milioni al Galatasaray ma la proposta era stata respinta. Adesso sono già stati avviati i contatti e stavolta potrebbe andare tutto a buon fine.

CENTROCAMPO
Marotta si è già mosso con lo Zenit San Pietroburgo per avere il belga Axel Witsel, che piace moltissimo ad Allegri. Offerti 18 milioni di euro, richiesti 30, ma ci sono ampi margini di intesa. Si pensa anche a un vice Pirlo e nell’attesa che si liberi qualche giocatore di primo piano non è escluso che Allegri chieda al club di fare un’offerta a De Jong che si svincola dal Milan e che non ha alcuna possibilità di rinnovare. Con il tecnico livornese ha dato il meglio di sé. L’innesto di Sturaro a gennaio ha anticipato un’operazione in proiezione futura che ha già dato i primi frutti.

DIFESA
Era e resta il punto di forza di questa Juventus e probabilmente non verrà toccata molto. Già scontato l’arrivo di Rugani dall’Empoli, prenderà il posto di Ogbonna destinato alla cessione, probabilmente all’estero. Potrebbe arrivare un centrale d’occasione tipo Luisao del Benfica. Sugli esterni servirebbe un’alternativa a destra e una a sinistra, ma potrebbe esserci anche l’innesto di un jolly come Ignazio Abate che non ha mai rinnovato ufficialmente il contratto con il Milan.

PORTIERI
Ovviamente il titolare sarà Buffon anche nella prossima stagione. Già preso Neto dalla Fiorentina, dovrà fare la riserva anche perché ha già fatto sapere che non accetterà il prestito. Già preso anche Brignoli dalla Ternana, va definito il futuro di Storari che resterebbe volentieri anche come terzo. Resta poi da decidere cosa fare di Leali, che sta disputando comunque una buona stagione nel Cesena.

TAGS:
Juve
Scudetto 2015
Speciale
Mercato

Argomenti Correlati

VOTATE

Qual è il rinforzo assolutamente necessario? (max. 3 risposte)

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X