Internazionali 2018, Nole si aggrappa al pubblico di Roma

Djokovic: "Al Foro Italico mi aiutano tantissimo i tifosi"

Dopo aver battuto facilmente Dolgopolov, Djokovic conferma il suo feeling con Roma, esaltando i campi del Foro Italico e i tifosi. "Qui ho vinto il primo grande torneo sulla terra, le condizioni sono adatte al mio gioco, a cominciare dalla superficie, medio-veloce - ha spiegato Nole -. Parlo l'italiano e ho sempre avuto un rapporto speciale con questo pubblico, che mi ha sempre aiutato a trovare le motivazioni per giocare bene".

Visto il momento di forma precario però Djokovic vuol restare con i piedi per terra e vivere gli Internazionali come un passaggio per tornare ai suoi livelli. "Parigi è dove voglio giocare il mio miglior tennis diciamo che è l’obiettivo maggiore di questa parte della stagione, e sento che negli ultimi tornei il mio gioco sta andando nella giusta direzione - ha spiegato -. Non ho vinto tante partite e i risultati non sono soddisfacenti né per me né per quelli che mi seguono. Perché ho avuto standard molto alti per tanti anni. Ma questa è la realtà e devo accettarla". "Non sono al livello che desideravo, ma sia Madrid che questo primo match sono stati incoraggianti - ha aggiunto -. Spero di continuare così". "Questo è un gioco mentale, io ho sempre alzato l'asticella, perché sono abituato a chiedere sempre molto a me stesso, su qualsiasi superficie, mi aspetto di vincere - ha aggiunto -. Non è un segreto". "Ma nello stesso tempo devo imparare dagli ultimi dodici mesi: per via degli infortuni e dell'operazione ho dovuto pensare al mio gioco e ai risultati ed avvicinarmi ai tornei in un modo un po' differente - ha proseguito Nole -. Voglio sempre vincere ogni partita ma devo anche capire qual è il livello del mio gioco e accettare la realtà e il processo fino al livello di gioco che voglio raggiungere". Poi un messaggio speciale ai tifosi del Foro: "Sento che ogni giorno faccio un passo avanti. E qui dove ho sempre fatto bene e mi incoraggiano sempre tanto, posso sperare di avere una buona settimana". "Non sono ancora al 100% ma mi sento meglio, in campo. Mi sono fatto tante domande, ho fatto dei cambiamenti, mi sono chiesto chi volevo vicino, se avevo bisogno di qualcosa, se volevo qualcuno accanto a tempo pieno, su che cosa volevo lavorare, se volevo cambiare racchetta - ha concluso -. Ma i cambiamenti sono positivi quando sei concentrato sui miglioramenti. Vediamo dove mi portano".

TAGS:
Tennis
Roma
Djokovic
Internazionali
2018

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X