Fognini, Internazionali da top 10: il sogno romano resta vivo

Fabio lascia il Foro Italico a testa alta dopo il ko con Rafa: il bilancio è positivo

Niente impresa. A Roma Nadal riporta Fognini con i piedi per terra, ma il numero uno azzurro esce dal match e dal torneo a testa alta. Dopo il forcing iniziale di Rafa, Fabio è riuscito infatti a ribaltare il primo set, minando le certezze del "Signore della terra" e confermando di avere i numeri per giocarsela con i primi della classe. Una verità che si scontra col risultato finale, certo. Ma che comunque va vista come un altro passo avanti verso la consapevolezza di poter puntare ancora in alto.

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Ansa

Foto 2

Ansa

Foto 3

Ansa

Foto 4

Ansa

Foto 5

Ansa

Foto 6

Ansa

Foto 7

Ansa

Foto 8

Ansa

Foto 9

Ansa

Foto 10

Ansa

Foto 11

Ansa

Foto 12

Ansa

Foto 13

Ansa

Foto 14

Ansa

Foto 15

Ansa

Foto 16

Ansa

Foto 17

Ansa

Foto 18

Ansa

Foto 19

Ansa

Foto 20

Ansa

Foto 21

Ansa

Foto 22

Ansa

Foto 23

Ansa

Foto 24

Ansa

Foto 25

Ansa

Foto 26

Ansa

Foto 27

Ansa

Foto 28

Ansa

Foto 29

Ansa

Foto 30

Ansa

Foto 31

Ansa

Foto 32

Ansa

Foto 33

Ansa

Foto 34

Ansa

Foto 35

Ansa

Foto 36

Ansa

Foto 37

Ansa

Foto 38

Ansa

Foto 39

Ansa

Foto 40

Ansa

Foto 41

Ansa

Foto 42

Ansa

Foto 43

Ansa

Nei cinque game del primo parziale, e a tratti nel resto del match, Fognini gioca da top 10 contro Nadal, mostrando il meglio del repertorio. Poi scatta qualcosa nella testa di Fabio. Un blackout più mentale che fisico, che segna indelebilmente il punteggio e lascia un po' di amaro in bocca. Già, perché il numero uno azzurro dà l'impressione di avere i colpi, ma non la tenuta emotiva per battagliare fino in fondo e portare a termine l'impresa che gli era già riuscita a Rio, Barcellona e agli Us Open.

"Ci ho lasciato tutto quello che avevo - ha spiegato il ligure a fine partita con Nadal -. Vado via da Roma a testa alta". Ed è davvero così. La partecipazione di Fognini agli Internazionali 2018 va vista infatti nel suo complesso. La vittoria con Monfils all'esordio, il colpo con Thiem, la conferma con Gojowczyk e il primo set con Rafa. Tutto con il supporto del pubblico del Centrale e un feeling ritrovato che fa ben sperare per il futuro. Fognini saluta il Foro Italico, ma questa volta per lui ci sono solo applausi. Inseguendo sempre il sogno romano.

TAGS:
Tennis
Roma
Internazionali
2018
Fognini
Bilancio

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X