Euro 2016: Svizzera-Francia 0-0, Galletti primi e svizzeri agli ottavi

A Lilla finisce senza reti: padroni di casa fermati da tre traverse (due di Pogba e una di Payet)

di ANDREA GHISLANDI

Francia prima del girone, Svizzera seconda e agli ottavi di Euro 2016. Nella terza giornata del gruppo A, i padroni di casa e gli elvetici pareggiano 0-0 e al triplice fischio di Skomina fanno festa entrambe. Pogba risponde alle critiche con una buona prova, condita da due traverse (clamorosa la seconda) nel primo tempo. La Svizzera tiene bene il campo, ma non punge. Nella ripresa entra Payet che colpisce anche lui una clamorosa traversa.

LA PARTITA

Svizzera-Francia apre la terza giornata degli Europei 2016. A Lilla un pareggio andrebbe bene a entrambe le squadre, che passerebbero agli ottavi a braccetto, indipendentemente dal risultato di Romania-Albania: i francesi come primi del gruppo A, gli elvetici come secondi. Un bel vantaggio vincere il girone, perché nel prossimo turno l'avversaria sarebbe una ripescata. Solo in campo potrà dire se sarà biscotto o meno. Rispetto al match contro la Romania, Petkovic fa solo un cambio: in attacco Embolo è preferito a Seferovic. Deschamps cambia volto alla sua Francia, con cinque novità. Centrocampo tutto nuovo con Sissoko, Cabaye e Pogba, in attacco con Coman ci sono Gignac e Griezmann. Si accomodano in panchina i diffidati Kantè e Giroud. Pogba, dopo le due deludenti gare con Romania e Albania con annesse polemiche per un presunto gesto dell'ombrello rivolto ai giornalisti, è l'osservato speciale della Francia intera: Deschamps gli ridà una maglia da titolare e si aspetta grandi risposte.
Lo juventino ha voglia di spaccare il mondo e lasciarsi alle spalle le critiche e nei primi 20' è straripante. Prima impegna Sommer da fuori area che si salva con l'aiuto della traversa, poi costringe il numero 1 svizzero a una spettacolare parata in tuffo e infine esplode un sinistro che colpisce la parte alta della traversa. Il tutto in soli 5', tra il 12' e il 17'. La Francia in fase offensiva è solo lui, mentre i compagni fanno la parte degli spettatori non paganti. A parte la sfuriata iniziale, Sommer non corre ulteriori pericoli, con Gignac che fa rimpiangere Giroud e un Griezmann mai pericoloso. La Svizzera non sta a guardare e punta tutto sulle ripartenze, ma Embolo è un talento ancora acerbo e Lloris non corre particolari pericoli. Difficile arrivare nell'area francese e la mira dei tiratori elvetici non è proprio da cecchini (vedi Mehmedi e Dzemaili). I padroni di casa meriterebbero ai punti, ma la squadra di Petkovic non sfigura e si conferma osso duro per chiunque.
A inizio ripresa la Svizzera si fa più aggressiva e la Francia si schiaccia un po' troppo, lasciando l'iniziativa a Shaqiri e compagni. Il possesso palla dice rosso-crociati, che fanno tutto bene fino agli ultimi 20 metri, quando perdono di incisività. E' però la Francia ad essere più pericolosa con Gignac (tiro centrale) e Griezmann, sul quale Sommer è attento. Pogba va a sprazzi, ma è dai suoi piedi che partono le occasioni migliori. Deschamps non vuole rischiare più di tanto, si gioca la carta Payet, ma poi mette un centrocampista Matuidi per Griezmann. Il talento del West Ham, già due gol, va vicinissimo al tris con un tiro al volo che si stampa sulla traversa. La Dea Bendata non è proprio dalla parte dei Bleus, ma l'arbitro sì: Skomina in pieno recupero non vede una trattenuta plateale di Sagna a Dzemaili. Rigore solare, ma alla fine sono tutti felici. La Francia passa come prima e ora ha un calendario in discesa (prossima possibile rivale l'Irlanda del Nord), la Svizzera si qualifica per la prima volta nella storia alla fase a gironi e attende una tra Germania e Polonia.

LE PAGELLE

Schar 7 - Baluardo in mezzo alla difesa, cancella Gignac
Dzemaili 6,5 - Lotta per 90' e nel recupero meriterebbe anche un rigore per una trattenuta di Sagna
Embolo 5 - Ha il futuro davanti, ma stasera non ha combinato un granché

Pogba 7 - Nei primi 20' è incontenibile: coglie due traverse e impegna Sommer
Sissokho 7 - Presente in mezzo al campo, non disdegna alcune progressioni degne dell'illustre connazionale
Gignac 5 - Ha fatto una valanga di gol in Messico (32), ma l'Europeo è un'altra cosa

IL TABELLINO

SVIZZERA-FRANCIA 0-0
Svizzera (4-2-3-1): Sommer 6,5; Lichtsteiner 6, Djourou 5,5, Schar 7, Rodriguez 6; Behrami 6, Xhaka 6; Shaqiri 5,5 (34' st Fernandes sv), Dzemaili 6,5, Mehmedi 5,5 (41' st Lang sv), Embolo 5 (29' st Seferovic 5,5). A disp.: Burki, Hitz, Elvedi, Moubandje, Von Bergen, Frei, Zakaria, Tarashaj, Derdiyok. All.: Petkovic 6
Francia (4-3-3): Lloris 6; Sagna 5,5, Rami 6, Koscielny 6,5, Evra 6; Sissoko 7, Cabaye 6,5, Pogba 7; Coman 6 (18' st Payet 6), Gignac 5, Griezmann 5 (32' st Matuidi 6). A disp.: Mandanda, Costil, Jallet, Mangala, Digne, Umtiti, Cabaye, Schneiderlin, Kanté, Martial; Giroud. All.: Deschamps 6
Arbitro: Skomina (Slovenia)
Ammoniti: Rami, Koscielny (F)

TAGS:
Euro 2016
SvizzeraFrancia
Gruppo A
Pogba