Euro 2016, Germania-Francia 0-2: Griezmann fa il fenomeno, è finale

Una doppietta dell'attaccante dell'Atletico stende i tedeschi, domenica sera la sfida col Portogallo

di MARCO MUGNAIOLI

Griezmann, Afp

Sarà la Francia a sfidare il Portogallo domenica sera nella finale di Euro 2016. Al Velodrome di Marsiglia gli uomini di Deschamps superano 2-0 la Germania e staccano il pass per Parigi: nel primo tempo meglio i tedeschi, ma la Francia trova il vantaggio allo scadere con un rigore di Griezmann, che poi nella ripresa è bravo a raddoppiare sfruttando uno dei rari errori di Neuer e a siglare il sesto gol del suo strepitoso torneo.

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

AFP

Foto 2

AFP

Foto 3

AFP

Foto 4

AFP

Foto 5

AFP

Foto 6

AFP

Foto 7

AFP

Foto 8

AFP

Foto 9

AFP

Foto 10

AFP

Foto 11

AFP

Foto 12

AFP

Foto 13

AFP

Foto 14

AFP

Foto 15

AFP

Foto 16

AFP

Foto 17

AFP

Foto 18

AFP

Foto 19

AFP

Foto 20

AFP

Foto 21

AFP

Foto 22

AFP

Foto 23

AFP

Foto 24

AFP

Foto 25

AFP

Foto 26

AFP

Foto 27

AFP

Foto 28

AFP

Foto 29

AFP

Foto 30

AFP

Foto 31

AFP

Foto 32

AFP

Foto 33

AFP

Foto 34

AFP

Foto 35

AFP

Foto 36

AFP

Foto 37

AFP

Foto 38

AFP

Foto 39

AFP

Foto 40

AFP

Foto 41

AFP

Foto 42

AFP

Foto 43

AFP

Foto 44

AFP

Foto 45

AFP

Foto 46

AFP

Foto 47

AFP

Foto 48

AFP

Foto 49

AFP

Foto 50

AFP

Foto 51

AFP

Foto 52

AFP

Foto 53

AFP

Foto 54

AFP

Foto 55

AFP

Foto 56

AFP

Foto 57

AFP

Foto 58

AFP

Foto 59

AFP

Foto 60

AFP

LA PARTITA

La Francia sfata il tabù Germania (che non batteva in un grande torneo dal 1958) e vola con merito alla finale di Parigi, dove troverà il Portogallo di Ronaldo. Protagonista assoluto del match, come dell'intero Europeo, è stato Griezmann, autore della doppietta che manda un intero paese in Paradiso e lo consacra capocannoniere del torneo con 6 centri. Esce a testa alta la Germania, che ha giocato anche meglio dei francesi ma è apparsa troppo fragile per via delle assenze e della mancanza di un vero bomber in avanti, dove Müller ha fatto rimpiangere Mario Gomez.

Nessuna sorpresa nella formazione della Francia padrona di casa, Deschamps lascia in panchina Rami e Kantè rientranti dalla squalifica, schiera Umtiti al centro della difesa, Pogba in mezzo e Sissoko nel tridente alle spalle di Giroud con Payet e Griezmann. Esclusione eccellente invece per Low, che rinuncia a Gotze e sceglie Emre Can per dare più copertura al centrocampo. Rispetto alla gara con l'Italia, l'allenatore tedesco, che deve rinunciare a Hummels squalificato, torna alla difesa a 4 con il recuperato Howedes ad agire da centrale, mentre davanti, assente Mario Gomez, il ruolo di punta è affidato a Müller.

Inizio deciso e aggressivo della Francia, che spinta dai 67mila del Velodrome costringe subito la Germania nella propria metàcampo e dopo pochi minuti è pericolosissima con Griezmann, che scambia bene con Matuidi e calcia all'angolino trovando Neuer pronto. Dopo la prima sfuriata francese, vengono fuori i campioni del mondo, che nel giro di un minuto creano due buone occasioni prima con Müller e poi con Emre Can, su cui Lloris si supera per mettere in corner. I pericoli corsi spaventano i francesi, che si abbassano regalando campo alla Germania e provano a graffiare in contropiede, Kroos protesta per un fallo di Pogba al limite ma Rizzoli non fischia, Ozil colpisce male da dentro l'area, Schweinsteiger impegna Lloris da fuori. La partita la fanno i tedeschi, che non lasciano respirare le fonti del gioco di Deschamps e creano diverse occasioni che però Draxler e soprattutto Müller non sono bravi a concretizzare. La Germania domina praticamente tutta la prima frazione, ma nel finale a sorpresa colpisce la Francia: Schweinsteiger salta scomposto sugli sviluppi di un corner e tocca di mano, Rizzoli è bravo ad assegnare un rigore che non era lampante e Griezmann è altrettanto bravo a spiazzare Neuer e regalare il vantaggio ai suoi pochissimi secondi prima del fischio che manda le squadre negli spogliatoi.

La ripresa comincia con gli stessi 22 in campo e ancora una volta la Francia parte a mille, dopo un minuto Boateng mura Giroud, poi Griezmann calcia sull'esterno della rete, ma con il passare dei minuti è di nuovo la Germania a venire fuori e ad attaccare con quasi tutti gli effettivi, lasciando i due centrali da soli a coprire. Il copione sembra lo stesso del primo tempo, i tedeschi sono padroni del gioco ma faticano ad accelerare e mancano di un centravanti puro in grado di concretizzare la mole di gioco prodotta. Low, che dopo un quarto d'ora perde Boateng per infortunio, prova a dare una scossa inserendo Gotze al posto di Emre Can, la Germania produce il massimo sforzo alla ricerca del pareggio, va vicina al gol con Draxler, ma soffre sulle ripartenze di Griezmann e Payet, che a metà ripresa strozza la conlusione e manca il raddoppio. Sono le avvisaglie del 2-0 francese, che arriva a un quarto d'ora dal termine grazie a una magia di Pogba sulla sinistra: il bianconero danza sul pallone e mette in mezzo, Neuer esce male e regala il pallone a Griezmann, che di suola segna il sesto gol di Euro 2016 e manda il Velodrome in visibilio. La reazione della Germania è rabbiosa, Kimmich colpisce l'incrocio da fuori, Ozil sfiora la traversa con un missile dal limite, Howedes ci prova di testa, ma il gol non arriva. Qualche minuto prima del 90esimo sugli spalti inizia la festa, il pubblico intona la Marsigliese e Griezmann si gode la standing ovation: la vendetta è servita, domenica sera il paese si fermerà per la finale contro CR7.

LE PAGELLE

Griezmann 8 Decide la partita più importante con una doppietta: freddissimo sul rigore, rapace sul raddoppio, è il capocannoniere del torneo e l'idolo di un'intera nazione.
Pogba 7 Gioca in un ruolo non suo con grande spirito di sacrificio e poi nella ripresa inventa la giocata che permette a Griezmann di chiudere la partita.
Umtiti 7 Deschamps un po' a sorpresa lo preferisce a Rami per la maggiore qualità tecnica, il difensore classe '93 sfodera una partita super e mura in più di un'occasione gli attacchi tedeschi.

Müller 5 La degna conclusione di un Europeo giocato molto al di sotto delle sue possibilità: Low gli consegna le chiavi dell'attacco ma lui non riesce quasi mai a essere pericoloso.
Boateng 6,5 La Germania attacca con tutti gli effettivi e lui è sempre l'ultimo baluardo della difesa tedesca, pochi minuti dopo il suo forfait per infortunio arriva il 2-0 francese. 
Schweinsteiger 4,5 La clamorosa ingenuità con cui regala il rigore del vantaggio alla Francia indirizza la partita, troppo lento e macchinoso in fase di impostazione.

IL TABELLINO

GERMANIA-FRANCIA 0-2 
Germania (4-2-3-1): Neuer 5,5; Kimmich 6,5, Boateng 6,5 (15' st Mustafi 6), Höwedes 6,5, Hector 5,5; Kroos 5,5, Emre Can 6 (21' st Gotze 5,5); Draxler 5, Özil 5, Schweinsteiger 4,5 (35' st Sanè sv); Müller 5.
A disp: Leno, ter Stegen, Mustafi, Weigl, Tah, Sanè, Khedira, Schurrle, Gotze, Gomez. Ct: Low
Francia (4-2-3-1): Lloris 7; Sagna 6, Umtiti 7, Koscielny 6,5, Evra 6,5; Pogba 7, Matuidi 6,5; Sissoko 6, Griezmann 8 (46' st Cabaye sv), Payet 5,5 (25' st Kantè 6); Giroud 6 (32' st Gignac sv).
A disp: Mandanda, Costil, Jallet, Rami, Mangala, Digne, Kentè, Cabaye, Schneiderlin, Martiel, Coman, Gignac. Ct: Deschamps
Arbitro: Rizzoli (Ita)
Marcatori: 45' pt  e 27' st Griezmann (F)
Ammoniti: Emre Can (G), Evra (F), Schweinsteiger (G), Draxler (G), Kantè (F), Ozil (G)
Espulsi:

TAGS:
Euro 2016
Germania
Francia
Semifinali