Euro 2016, Francia-Irlanda 2-1: doppietta di Griezmann e Bleus ai quarti

L'uno-due dell'attaccante dell'Atletico nella ripresa ribalta il vantaggio su rigore di Brady, ai quarti una tra Inghilterra e Islanda

di MARCO MUGNAIOLI

Griezmann, Ansa

La Francia fatica più del previsto ma batte l'Irlanda 2-1 e si qualifica ai quarti di finale, dove troverà la vincente di Inghilterra-Islanda. Allo Stade de Lyon avvio shock per i Bleus, che vanno sotto dopo due minuti per il rigore di Brady e faticano per tutta la prima frazione, poi nella ripresa si scatena Griezmann, che in meno di 5' segna una doppietta e condanna l'Irlanda, rimasta anche in 10, all'eliminazione.

LA PARTITA

Al fischio finale è grande festa a Lione, ma che fatica per la Francia avere la meglio di questa Irlanda orgogliosa e organizzata, che ha fatto correre più di un brivido ai quasi 60mila accorsi sugli spalti. In vista dei quarti di finale, dove dovrà fare a meno di Rami e Kantè squalificati, Deschamps dovrà inventarsi qualcosa, perchè la squadra vista nel primo tempo non può essere considerata tra le favorite di questo Europeo.

Rispetto al pareggio senza reti con la Svizzera, Deshamps conferma la difesa ma rivoluziona il centrocampo, dove ai fianchi di Pogba tornano titolari Kanté e Matuidi al posto di Sissoko e Cabaye, con Payet e Griezmann alle spalle dell'unica punta Giroud e Gignac che torna ad accomodarsi in panchina insieme a Coman. Nessun cambio rispetto alla vittoria di misura sull'Italia invece per il ct O'Neill, che conferma Keogh al centro della difesa, il giustiziere degli azzurri Brady sulla destra e la coppia Murphy-Long in attacco.

C'è un clima di festa allo stadio di Lione, ma l'inizio è shock per i padroni di casa, che alla prima azione si fanno subito sorprendere da Long: l'attaccante irlandese scappa in area di rigore, Pogba lo stende, Rizzoli assegna giustamente il penalty e Brady spiazza Lloris dal dischetto e segna il gol più veloce della storia degli Europei (prima il record era di Modric, nel 2008). I tifosi irlandesi sugli spalti esplodono, la reazione francese è rabbiosa: Pogba e Payet ci provano dalla distanza, Giroud viene anticipato da Duffy a due passi dal portiere, Griezmann impegna Randolph prima di testa e poi di sinistro. Il ritmo è molto alto nonostante il caldo, la Francia attacca in massa ma in modo disordinato e in difesa è spesso troppo distratta: da una rimessa laterale nasce un'occasione per Murphy, che va vicino a un 2-0 che sarebbe stato clamoroso. Nonostante il possesso palla, la Francia non riesce a creare vere e proprie occasioni da gol, gli irlandesi sono più reattivi e agonisticamente cattivi, O'Neill ha preparato la partita nei dettagli: i centrocampisti transalpini vengono aggrediti appena prendono palla, Giroud e Griezmann davanti sono troppo soli e si muovono male. Nel finale di tempo Ward si immola su un tiro a botta di sicura di Payet e la prima frazione si chiude con l'Irlanda meritatamente in vantaggio dopo 45' in cui ha dimostrato un'organizzazione tattica molto superiore a quella dei francesi.

La ripresa comincia con Deschamps che inserisce Coman al posto di Kantè (ammonito e diffidato) e propone una squadra molto più offensiva, con l'ex bianconero che compone insieme a Payet e Griezmann una linea a tre dietro Giroud, Pogba spostato sul centrodestra e Matuidi sul centrosinistra. I padroni di casa partono subito all'attacco e dopo pochi minuti Koscielny va vicino al pareggio di testa, ma l'Irlanda non rinuncia a ripartire e si rende pericolosa con un cross di McClean su cui Lloris è attento. La Francia tiene il pallino del gioco ma sfrutta troppo poco le corsie laterali e fatica a trovare spazi, Matuidi ci prova da fuori area, Randolph mette in angolo. Pochi minuti dopo finalmente la Francia apre il gioco, Sagna sfonda sulla destra e mette in mezzo per Griezmann, che pur essendo il più piccolo di tutti svetta di testa e batte il portiere per l'1-1. Tre minuti più tardi l'attaccante dell'Atletico sfrutta una sponda di Giroud e l'errore dei centrali irlandesi, si presenta davanti a Randolph e lo batte per la doppietta che lo incorona capocannoniere del torneo insieme a Bale e Morata. L'uno-due Bleus annichilisce l'Irlanda, che poco dopo resta anche in dieci per il fallo da ultimo uomo di Duffy sullo scatenato Griezmann lanciato a rete. In vantaggio di un gol e di un uomo i francesi cominciano a fare accademia facendo girare il pallone con grande qualità mentre il pubblico di Lione sugli spalti intona la Marsigliese. Nel finale Deschamps inserisce anche Gignac, che va vicinissimo al 3-1 colpendo prima la traversa con un bellissimo destro a giro e poi sprecando due ottime occasioni calciando male da dentro l'area. A tempo quasi scaduto Griezmann sfiora la tripletta, ma sarebbe stata una punizione troppo dura per questa Irlanda, che ad Euro 2016 non ha sorpreso positivamente solo per il calore dei propri tifosi. 

LE PAGELLE

Griezmann 7,5 Dopo un primo tempo opaco sale in cattedra nella ripresa e in circa cinque minuti decide la partita segnando due gol e causando l'espulsione di Duffy
Pogba 6 Parte malissimo commettendo il fallo da rigore su Long, poi man mano cresce con il passare dei minuti ma ancora non è decisivo
Giroud 7 Fa il lavoro sporco per tutta la partita, correndo e facendo a sportellate con i difensori avversari: suo l'assist per il gol del vantaggio e il passaggio che manda in porta Griezmann prima di essere atterrato.

Brady 6,5 Il giustiziere dell'Italia è freddo dal dischetto dopo pochi minuti e sempre uno dei più propositivi dei suoi in avanti
Randolph 6,5 Attento su tutte le uscite, molto bravo in un paio di parate salva risultato, incolpevole sui due gol
Duffy 5 Inizia la partita molto bene e nel finale di primo tempo salva su Payet un gol già fatto, ma poi va in confusione, sbaglia il movimento sul vantaggio di Griezmann e infine si fa espellere.

IL TABELLINO

FRANCIA-IRLANDA 2-1 
Francia (4-3-2-1): Lloris 6; Sagna 6,5, Rami 5,5, Koscielny 6, Evra 6,5; Pogba 6, Kanté 5 (1'st Coman 6,5)(47' st Sissoko sv), Matuidi 5,5; Griezmann 7,5, Payet 6; Giroud 7 (28' st Gignac 6,5).
A disp: Mandanda, Costil, Jallet, Cabaye, Gignac, Martial, Schneiderlin, Mangala, Digne, Sissoko, Comen, Umtiti. Ct: Deschamps
Irlanda (4-4-2): Randolph 6,5; Coleman 6, Keogh 5,5, Duffy 5, Ward 6; Brady 6,5, McCarthy 6 (26' st Hoolahan 6), Hendrick 6,5, McCleann 6,5 (22' st O'Shea 6); Murphy 5 (20' st Walters 5,5), Long 5,5.
A disp: Westwood, Given, Clark, O'Shea, Whelan, McGeady, Keane, Walters, Christie, Meyler, Hoolahan, Quinn. Ct: O'Neill
Arbitro: Rìzzoli (Ita)
Marcatori: 2' pt Brady (I), 12' st e 16' st Griezmann (F)
Ammoniti: Coleman (I), Kantè (F), Hendrick (I), Rami (F), Long (I)
Espulsi: 65' Duffy (I)

TAGS:
Euro 2016
Francia
Irlanda
Ottavi