Euro 2016, Conte: "Nessuno avrebbe scommesso sugli ottavi dopo due gare"

Il ct: "Le occasioni le abbiamo avute noi con una traversa e un gol". L'appello ai nostri tifosi

Conte, Lapresse

Un brutto primo tempo, ma nella ripresa l'Italia ha saputo reagire, come ha analizzato Antonio Conte: "Sapevamo che sarebbe stata una gara dura. Loro sono stati bravi a chiudere gli spazi e arrivavano prima sulla palla. Ma abbiamo concesso poco e le occasioni le abbiamo avute noi. Ho visto ansia nei ragazzi, sinceramente. C'è da dire che nessuno si sarebbe mai immaginato che l'Italia potesse essere ai quarti dopo due gare".

Conte non può non essere soddisfatto, dopo le due vittorie contro Belgio e Svezia: "Stiamo dando delle risposte sul campo, nonostante la gara fosse tosta. Se è un esame superato? Il passato non si può dimenticare, soprattutto se brucia come quello di due anni fa, ma siamo stati bravi a soffrire". Il ct degli azzurri ha parlato degli obiettivi di questo europeo: "Noi dobbiamo rimanere sereni, migliorare e recuperare energie. Ora siamo agli ottavi, ma qualsiasi cosa accada, dovrà essere quello che ci meritiamo. E' questo il nostro vero obiettivo, senza se e senza ma. Penso che il tifoso italiano sia felice dell'atteggiamento dei ragazzi. Siamo orgogliosi perché ho un gruppo fantastico".

L'APPELLO AI TIFOSI

"Vestitevi di blu. C'erano 9mila tifosi ma si vedevano solo i colori svedesi. Voglio che tutti i tifosi si sentano responsabili e coinvolti per quello che accadrà". Questo è l'appello di Antonio Conte, ct della Nazionale, verso i tifosi azzurri nella conferenza stampa dopo la vittoria contro la Svezia a Tolosa. Un appello non casuale e nemmeno banale: conta anche questo per trascinare il gruppo, e l'abitudine dei nostri tifosi è sempre stata un po' così, colorita ma non troppo. Perlomeno non a livello di altri Paesi.

TAGS:
Euro2016
Italia
Svezia
Calcio