6 Nazioni, no all'ingresso della Georgia: l'Italia sorride

Il chief executive John Feehani "Non c'è un posto vacante. Siamo felici di avere le squadre più forti d'Europa"

Georgia, Lapresse

Una dichiarazione che fa, indirettamente, tirare un sospiro di sollievo all'Italia. John Feehan, chief executive del 6 Nazioni di Rugby, ha chiuso la porta al possibile ingresso della Georgia: "Non c'è un posto vacante, siamo perfettamente felici di avere le sei squadre più forti d'Europa" si legge sul Daily Mail. I georgiani hanno superato gli azzurri nel World ranking ma la permanenza dell'Italrugby nel torneo è al sicuro. 

John Feehan, dunque, ha negato l'ipotesi del possibile ingresso di nuove squadre, a scapito di quelle già presenti, nel torneo. Ed era stato proprio lo stesso quotidiano britannico che oggi pubblica le esternazione del chief executive a proporre l'inserimento nel 6 Nazioni della Nazionale georgiana al posto dell'Italia, definita la "Cenerentola" della competizione. E della possibile esclusione dell'Italrugby non se ne parla ora per la prima volta. Negli ultimi anni, ogni volta che gli azzurri subiscono qualche pesante ko, l'argomento torna in voga.

Recentemente a spaventare il rugby nostrano ci aveva già pensato tal Bidzina Ivanishvili, miliardario georgiano ed ex Primo Ministro dell'ex Paese che, secondo la stampa d'Oltremanica, sarebbe disposto a investire 10 milioni l'anno per consentire alla Georgia di proseguire la sua corsa verso il 6 Nazioni. Per questo, le dichiarazioni odierne di John Feehan fanno letteralmente tirare un sospiro di sollievo all'Italia: "Ci sarà bisogno di aspettare, servirà un po' di tempo per vedere come vanno le cose, almeno dai 10 ai 15 anni" ha detto a proposito del possibile ingresso della Georgia. L'Italia s'è desta ma soprattutto l'Italia resta. Con buona pace dei georgiani. Almeno per ora. 

TAGS:
Rubby
6 Naiozni
Georgia
Italia
Feehan

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X