Lahti, Mondiali sci di fondo: Pellegrino oro nella sprint

Battuto il russo Ustjugov: "È un sogno, svegliatemi. Non so cosa dire"

Federico Pellegrino entra nella storia dello sci di fondo italiano trionfando ai Mondiali di Lahti, in Finlandia. L'azzurro è il nuovo campione del mondo nella categoria sprint: strepitosa la volata con cui ha sconfitto sul traguardo il temibile russo Ustjugov. Terzo il norvegese Klaebo. "E' un sogno, svegliatemi", le prime parole del fondista di Aosta. "Ero il più veloce anche grazie al lavoro della mia squadra che mi ha dato sci eccezionali".

L'atleta originario di Aosta, 26 anni, tesserato per le Fiamme Oro, si è imposto con il tempo di 3'13"76, precedendo nell'ordine il russo Sergey Ustjugov di 15 centesimi e il norvegese Klaebo, terzo con un ritardo di 44 centesimi. Al quarto e quinto posto si sono piazzati altri due atleti norvegesi, rispettivamente Finn Haagen Krogh e Petter Northug. Si tratta del primo oro italiano iridato nella specialità, che è arrivato al termine di una grande rimonta. Nell'ultimo rettilineo di gara, Pellegrino, già vincitore della Coppa di specialità nella scorsa stagione, ha fatto valere la propria esplosività, mettendosi tutti gli avversari alle spalle.

Prima di Pellegrino solo tre volte l'Italia era salita sul podio iridato nella sprint e sempre a skating. La prima proprio a Lahti con Cristian Zorzi a segno 16 anni fa. E poi con una valdostana come Chicco, ovvero Arianna Follis, oro nel 2009 a Liberec e argento a Oslo dietro la
Bjoergen.

TAGS:
Sci di fondo
Federico pellegrino

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X