Menu
HomeHome

Limone Extreme: spremuti... al massimo

Tra venerdì 12 e sabato 13 gran finale della Skyrunner World Series

di STEFANO GATTI
Foto Maurizio Torri

Un 'tre per due' di grandissima convenienza, anzi di grandissimo spettacolo è quello che attende skyrunners e appassionati della corsa in montagna venerdì 12 e sabato 13 ottobre a Limone sul Garda. Le montagne a picco sul Benaco faranno da sfondo all’ottava edizione della Limone Extreme che per la settima volta ospita il gran finale della Migu Run Skyrunner Word Series.

L’evento clou del weekend, la superimpegnativa Skyrace da 29 chilometri (e 2500 metri di dislivello positivo) in programma sabato con start alle 11 da Lungolago Marconi sarà preceduta venerdì sera dall’attesissima Vertical by Night (3700 metri di sviluppo e 1100 di ascesa da risalire alla luce delle frontali, con due batterie in partenza alle 17 e alle 18 per gli atleti “elite”) nonché da una “sky” in formato ridotto, al via sabato mattina alle nove: dieci chilometri per quasi mille metri di dislivello positivo che, tra l’altro, vedrà una nutrita partecipazione di atlete grazie al lancio del progetto ”donna4skyrace” che punta rendere più consistenti le “quote rosa” in questo tipo di competizioni. Senza però dimenticare che, per quanto numericamente ancora molto contenuta (troppo …), la presenza femminile nella specialità è già ora di altissimo livello qualitativo. A Limone tra l’altro la gara “regina” vedrà al via l’americana Hillary Gerardi che lo scorso weekend a Bansko (Bulgaria) ha messo sotto chiave il titolo femminile della categoria “Sky Extra” (mentre lo spagnolo Pere Aurell ha fatto altrettanto tra gli uomini).

In prima linea a sfidare la campionessa originaria del Vermont ma ormai trapiantata all’ombra del Monte Bianco ci saranno la britannica Holly Page, (attuale leader della categoria “sky Classic” che incoronerà i suoi campioni proprio a Limone), la spagnola Laura Orguè, l’olandese Ragna Debats, e la nostra Elisa Desco. Sarà proprio il compagno di quest’ultima, Marco De Gasperi (vincitore nel 2012 e nel 2017, recordman della prova), uno dei logici favoriti nella 29K maschile che, proprio a partire dal campione bormino, può contare su un parterre di campioni assolutamente imperdibile: da sua maestà Kilian Jornet (primo nel 2013) ai giovani Peter Engdahl e Jan Margarit (secondo un anno fa nella scia di De Gasperi), dal trio elvetico formato da Remi Bonnet, Martin Anthamatten e Pascal Egli (leader della generale nella “Sky Classic”), fino al mitico valdostano Franco Collè, trionfatore un mese fa all’altrettanto mitico Tor des Geants sulle sue montagne di casa. Grandi campioni ai quali aggiungere l’ultrarunner statunitense Anton Krupicka, a Limone nelle vesti di “guest star” ed ulteriore polo d’attrazione per gli oltre mille atleti accreditati, in arrivo nell’Alto Garda da trentasei nazioni!

TAGS:
Running
Limone extreme

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X