Menu
HomeHome

Adamello Ultra Trail: Manfredi Negri sul gradino più alto del podio

Daniela Montelli trionfa nella prova femminile

di STEFANO GATTI
Foto Mauro Mariotti

Con i suoi 165 chilometri e soprattutto gli 11.550 metri di dislivello, l’Adamello Ultra Trail è una delle ultramaratone alpine più prestigiose del calendario nazionale e non solo... Una prova "long distance" che ripercorre in modo assolutamente pacifico i camminamenti della Prima Guerra Mondiale, realizzati ormai più di un secolo fa dal Genio Militare per permettere spostamenti ed approvvigionamenti delle truppe alpine quando il fronte della Grande Guerra si trovava appunto nel territorio che oggi per fortuna è "solo" la linea di confine tra Lombardia e Trentino..., fra il Parco Nazionale dello Stelvio e quello Regionale dell’Adamello.

Proprio per commemorare il Centenario della fine del conflitto, il percorso dell’Adamello Ultra Trail (giunto alla sua quinta edizione) ha subito una variazione che lo ha reso ancora più spettacolare, in particolare con il passaggio "by night" ai 2681 metri del Passo dei Contrabbandieri, in qualche modo "agevolato" dal clima favorevole di questa lunghissima estate. Sotto il profilo agonistico, Luca Manfredi Negri ha migliorato il terzo posto di due anni fa, salendo questa volta sul gradino più alto del podio con una performance tutta in progressione che lo ha portato prima a tallonare il superfavorito Jimmy Pellegrini, poi a non perdersi d’animo quando il trentino lo ha staccato in discesa, ed infine a produrre l’allungo decisivo che lo ha portato davanti a tutti sul traguardo di Vezza d’Oglio in 28 ore, 33 minuti e 51 secondi, con un vantaggio di due ore e mezza sull’altro trentino Andrea Mattiato e addirittura tre ore e venti minuti sul bresciano Nicola Manessi. Sfumato con il rientro di Manfredi Negri il piano di conquistare la terza affermazione all’AUT, Pellegrini ha invece dovuto issare bandiera bianca, rimandando tutto alla prossima edizione. Per Luca Manfredi Negri, lariano di Onno, già terzo due anni fa, il successo all’Adamello Ultra Trail rappresenta l’ennesima perla di una grande stagione, che lo ha già visto vincitore (ex-aequo con Gianluca Galeati) al Monte Rosa Walser Trail di fine luglio in Valle d’Aosta. Al femminile l’Adamello Ultra Trail ha premiato invece Daniela Montelli che ha completato la prova in quaranta ore e sette minuti mentre a completare il podio sono state Federica Menti e Mara Toffanin. Per finire la versione da 84 chilometri della corsa (e 5700 metri di dislivello positivo): in cima alla classifica finale Dino Melzani e Katia Figini.

TAGS:
Adamello ultra trail
Running

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X