SportMediaset

Cerca

Riccione contro Riccione

LND, disputa societaria su proprietà

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Tuttocuoio- Riccione, Foto da "Il Tirreno"

La Serie D inizia con un'assurda vicenda, una rissa e una probabile sconfitta a tavolino. Nella prima giornata del campionato dilettanti due squadre del Riccione si sono infatti presentate per affrontare la formazione locale di San Miniato, il Tuttocuoio. Alla base di tutto c'è una disputa societaria tra due proprietà che rivendicano il nome e il titolo sportivo della squadra romagnola. La partita è stata annullata.

Ma veniamo alla cronaca della singolare "telenovela" calcistica. Per affrontare il Tuttocuoio, allo stadio "Leporaia" si presentano due squadre diverse del Rimini. Due pullman, due team di dirigenti e perfino due liste alla terna arbitraria.

Uno sdoppiamento che ha lasciato tutti a bocca aperta e che poi è sfociato in una rissa. I primi a raggiungere gli spogliatoi sono stati i giocatori del Riccione di Paolo Croatti, poi sono arrivati gli uomini di Lauro Galli. Dopo qualche insulto, la tensione si è fatta sentire e si è passati subito alle mani. Per sedare gli animi sono dovuti intervenire i carabinieri.

Dopo che una delle due squadre ha rinunciato a giocare, nel caos generale, l'arbitro ha deciso di annullare la partita. Ora toccherà alla Disciplinare decidere se assegnare il match a tavolino al Tuttocuoio. Nel frattempo la querelle societaria interna al Riccione continua.

I VOSTRI COMMENTI

epicalcio - 03/09/12

Riccione o Rimini?

segnala un abuso