HomeHome
Menu

Nations League: goleade di Svizzera, Bielorussia e Lussemburgo. Ok la Bosnia

Partite ricche di gol: 6-0 degli elvetici sull'Islanda, 5-0 dei bielorussi a San Marino e poker lussemburghese alla Moldovia

Nations League: goleade di Svizzera, Bielorussia e Lussemburgo. Ok la Bosnia

Oltre al big match di serata Inghilterra-Spagna, tanti gol nelle altre partite di Nations League. Nette e larghe vittorie per Svizzera, Bielorussia e Moldovia. Successi anche per Finlandia (1-0 all'Ungheria) e Grecia (1-0 all'Estonia), nel pomeriggio la Bosnia (con Pjanic costretto ad uscire nel finale per infortunio) aveva aperto il programma battendo 2-1 l'Irlanda del Nord.

IRLANDA DEL NORD-BOSNIA 1-2
Niente turnover per Prosinecki, che schiera da subito la miglior formazione contro l'Irlanda del Nord: ci sono Pjanic e Dzeko (lo juventino verrà poi sostituito alla mezz'ora della ripresa), c'è subito la voglia di fare sul serio. L'avvio è equilibrato, la prima vera occasione della partita capita ai padroni di casa al 9' quando Conor McLaughlin mette una palla deliziosa in area, ma la difesa della Bosnia fa in tempo a liberare. Gli irlandesi, sospinti dal pubblico, premono con insistenza nella prima mezz'ora, anche se non riescono a impensierire Sehic. Al 22' Kyle Lafferty effettua una buona corsa in area per ricevere un passaggio filtrante e calcia la palla in porta, ma il tiro viene bloccato da un difensore avversario con una scivolata disperata. Il gioco duro non manca, lo stesso Pjanic viene ammonito: al 34' palla gol per Edin Dzeko, che in ottima posizione lascia partire un tiro che viene facilmente bloccato da Peacock-Farrell . E dopo due minuti gli ospiti passano in vantaggio: Haris Duljevic riceve un assist vincente proprio dal centravanti della Roma e trova il fondo della rete con una conclusione precisa. La gara si mette in discesa per i bosniaci, che controllano i ritmi della partita e gestiscono il possesso palla, dall'alto di un tasso tecnico nettamente superiore.

Nella ripresa l'Irlanda del Nord prova nuovamente ad accelerare: al 49' Stuart Dallas conclude a botta sicura ma la difesa ribatte, fioccano i corner ma non le occasioni. Ed al 65' arriva il raddoppio ospite: Saric si impossessa del pallone dopo un erroraccio di Bailey Peacock-Farrell e deposita il pallone in rete con facilità siglando il 2-0 che stronca definitivamente le velleità nordirlandesi. Al 75' la Bosnia sfiora il tris: è ancora Duljevic a calciare a botta sicura, ma la palla sbatte sul palo destro e finisce fuori. E proprio nei minuti di recupero, l'Irlanda del Nord accorcia le distanze: Boyce da ottima posizione preferisce servire Will Grigg meglio posizionato, che infatti riesce a centrare all'angolino basso di destra. Ma non c'è più tempo, vince la Bosnia.

ESTONIA-GRECIA 0-1
Successo pesante degli ellenici in trasferta a Tallinn. Decide Fourtounis al 14’ del primo tempo, la Grecia resiste agli assalti dei baltici e risponde alla vittoria, nel pomeriggio, della Finlandia, raggiungendola al comando del girone.

LUSSEMBURGO-MOLDAVIA 4-0
Lussemburgo conferma i progressi mostrati nelle recenti qualificazioni ai Mondiali e si sbarazza facilmente dei caucasici. Al 34’ sblocca Malget, le altre reti arrivano nella ripresa e portano la firma di Thill (59’), Sinani (75’) e Martins (83’).

SVIZZERA-ISLANDA 6-0
Goleada incredibile a San Gallo per gli elvetici, che prevalgono senza fatica contro un’Islanda troppo brutta per essere vera, nemmeno parente di quella che incantò agli Europei del 2016. Zuber (13’) e Zakaria (23’) indirizzano la sfida già nel primo tempo, nella ripresa il punteggio assume proporzioni impronosticabili. Shaqiri (53’) su punizione realizza il tris, vanno a segno anche Seferovic (67’), Ajeti (71’) e Mehmedi (82’).

FINLANDIA-UNGHERIA 1-0
Vittoria di misura dei nordici, che riescono a sfruttare il fattore campo e a centrare subito tre punti fondamentali nel gruppo 2 della Lega C. La rete decisiva viene segnata da Pukki al 7’ del primo tempo, ungheresi sotto tono e non in grado di recuperare il punteggio per tutti i 90 minuti.

BIELORUSSIA-SAN MARINO 5-0
La nazionale del monte Titano resiste soltanto quattro minuti, quelli che servono a Stasevich per sbloccare il risultato. Raddoppio di Dragun al 26’, nella ripresa la Bielorussia va in gol altre tre volte con Saroka dal dischetto (67’), ancora con Dragun che realizza la doppietta personale (87’) e con Kovalev nel recupero (91’).

TAGS:
Nations league
Svizzera
Bosnia
Lussemburgo
Bielorussia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X