TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Ex custodi fanno causa a Rossi: chiesti 114mila euro

La coppia moldava che lavorava nella villa di Vale ha chiesto sei mesi di indennità risarcitoria e cinque anni di straordinari non percepiti

Foto LaPresse

Nuovi problemi legali per Valentino Rossi. Archiviato il ricorso presentato dai vicini di casa del Ranch dove si allena, il campione di Tavullia ora dovrà rispondere alla richiesta di risarcimento presentata dagli ex custodi della sua villa. Licenziata alla vigilia di Natale 2016, stando a Il Resto del Carlino, la coppia moldava ha chiesto sei mesi di indennità e cinque anni di straordinari non percepiti, per un ammontare complessivo di 114mila euro.

La vicenda inizia con la vendita della villa e lo scioglimento della società "Domus Mea" (rappresentante legale Graziano Rossi), che deteneva la proprietà dell'immobile. Victor Untu e Jigan Zinaida, allora custodi della proprietà, si sono rivolti a un avvocato per portare Valentino Rossi e suo padre Graziano davanti al giudice del lavoro di Pesaro, chiedendo 114mila euro di risarcimento. Richiesta che i legali di Rossi, Virgilio Quagliato e Giacomo Cancellieri, considerano ingiustificata. Stando ai due avvocati, infatti, gli ex custodi non avrebbero fatto straordinari semplicemente perché il loro datore di lavoro (Valentino Rossi) non glieli avrebbe mai chiesto. Una querelle legale spinosa, il cui primo atto andrà in scena venerdì 12 gennaio davanti al giudice Maurizio Paganelli.

TAGS:
Motogp
Valentino rossi
Custodi
Causa

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X