Rossi, un anno dopo lo scenario si è capovolto

Valentino non ha più il tesoretto ed è costretto a inseguire

di LUCA BUDEL

Rossi, un anno dopo lo scenario si è capovolto

66 a 33. Numeri che raccontano l’andamento nel Mondiale di Valentino Rossi dopo 3 gare, nel confronto tra l’attualità e la passata stagione. In Texas l’uomo dei record ha chiuso in fretta la sua esibizione, con i segni della ghiaia stampati sulla tuta e quelli, più pesanti da smaltire, che restano nei pensieri. Un anno fa Rossi era tornato a fare il padrone del vapore, oggi si ritrova invece a fare i conti con un bilancio decisamente diverso.

Il tutto dopo i veleni di fine 2015 e le polemiche – spesso alimentate ad arte – che stanno montando in questo principio dello show. La sensazione è che 12 mesi fa la concorrenza abbia fatto fatica ad ammortizzare l’effetto, un po’ a sorpresa, della riscossa del "46". Oggi viene offerto un altro dato di realtà, probabilmente le scorie residue di quanto accaduto pochi mesi fa. Rossi ha ottenuto la sua vittoria fuori dalla pista, rinnovando con in anticipo il suo rapporto con la Yamaha, mentre Marquez e Lorenzo concretizzano sull’asfalto le rispettive ambizioni. Cancellare Valentino resta l’obiettivo comune dei due spagnoli. Una missione la loro, che dopo il volo di Austin, pare oggi più agevole.

Nel 2015 Rossi si era infatti ritrovato ad amministrare un prezioso tesoretto, da domani dovrà pensare a recuperare 33 punti su Marquez, che per uno strano scherzo del destino è già in fuga a quota 66.

TAGS:
Rossi
Yamaha
MotoGP

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

MotoGP, Rossi deve già abbandonare il sogno Mondiale?