MotoGP, Spielberg: Iannone davanti a tutti

Balzo avanti di Lorenzo, Marquez cade e si fa male alla spalla

MotoGP, Spielberg: Iannone davanti a tutti

C'è ancora una Ducati davanti a tutti nelle libere del GP d'Austria, ma questa volta è quella di Andrea Iannone. Il pilota abruzzese vince il duello con il compagno di squadra e stacca di 428 millesimi la Suzuki di Maverick Vinales (3°). Balzo avanti di Jorge Lorenzo che ora è quarto, davanti anche al rivale Valentino Rossi. Marc Marquez finisce la sessione dopo soli dieci minuti a causa di una botta alla spalla rimediata dopo una caduta.

Continua il dominio delle moto di Borgo Panigale sull'asfalto del Red Bull Ring, questa volta è il numero 29 a siglare il giro veloce, mentre Andrea Dovizioso non monta neanche le gomme nuove a fine turno. La Ducati, presa coscienza della sua velocità, si sta concentrando sul mantenimento degli pneumatici in vista della gara, suo vero tallone d'achille. Il primo degli inseguitori è il solito Maverick Vinales (+0.428) che può puntare tranquillamente alla prima fila nelle qualifiche del pomeriggio. Accanto allo spagnolo questa volta non c'è Valentino Rossi (+0.699) ma il connazionale Jorge Lorenzo (+0.516), che trae i maggiori benefici dal sole spuntato a Spielberg. El Martillo, dopo tre Gran Premi da incubo, sta provando a ritrovare se stesso su una pista non proprio congeniale alle Yamaha. 

Valentino Rossi non sembra beneficiare troppo delle modifiche apportate nella notte alla sua moto. Il suo ritmo con gomme usate è piuttosto alto, mentre quando si tratta di siglare il tempo veloce finisce solo sesto. In realtà il pesarese riesce a stampare il quarto miglior tempo, ma il crono gli viene annullato per ragioni ancora da chiarire (forse aver oltrepassato il track limit). La vera notizia delle libere 3 è però la caduta di Marc Marquez che rimedia una piccola lussazione alla spalla rientrata dopo pochi minuti. Lo spagnolo riesce nei primi dieci minuti a far segnare ottimi tempi, ma arriva decisamente lungo in curva e per evitare Pedrosa sbatte violentemente per terra. La prima intenzione di Marc è quella di tornare subito in pista, ma per motivi precauzionali decide di andarsi a far controllare in un ospedale a 35 km dal circuito.

TAGS:
MotoGP
Austria
Yamaha
Honda
Ducati
Lorenzo
Marquez
Rossi

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X