MotoGP Spagna, trionfa Dani Pedrosa

Secondo Marquez su Lorenzo, male le Yamaha ufficiali

di DANIELE PEZZINI

Daniel Pedrosa trionfa a Jerez, centrando la prima vittoria stagionale in MotoGP. Lo spagnolo domina la gara, chiudendo davanti al compagno di team Marc Marquez e alla Ducati di uno straordinario Jorge Lorenzo, per un podio tutto spagnolo. Quarto Zarco, quinto Dovizioso. Crisi nera per le Yamaha, con Vinales che chiude sesto e Rossi addirittura decimo. Valentino resta comunque leader del mondiale, a +2 dal compagno di team. Out Iannone.

Il motomondiale ritrova un altro grande protagonista. Daniel Pedrosa torna a vincere a 8 mesi di distanza dal successo nel GP di San Marino del 2016 (e soprattutto dopo la brutta caduta del Giappone), concludendo nel migliore dei modi un weekend vissuto da dominatore assoluto sul circuito di casa. Lo spagnolo si mette al comando già allo spegnimento dei semafori e non permette a nessuno di avvicinarsi agli scarichi della sua Honda fino alla bandiera a scacchi. Marquez ci prova, parte subito all'inseguimento e a un certo punto sembra essere in grado di metterlo nel mirino, ma negli ultimi giri è anche lui costretto ad alzare bandiera bianca. Un Dani così era semplicemente imprendibile per chiunque.

Alle spalle del duo Honda, apparso inavvicinabile fin dalle libere del venerdì, si piazza uno straordinario Jorge Lorenzo. Lo spagnolo della Ducati non parte benissimo, ma comincia presto a stampare tempi ottimi e infilare sorpassi, mostrando una confidenza con la sua Desmosedici che prima di arrivare a Jerez sembrava ancora un'utopia.

Disastro totale invece in casa Yamaha, almeno per quanto riguarda le moto ufficiali. Vinales tiene duro e chiude al sesto posto, alle spalle di un ancora una volta strepitoso Joann Zarco (in lotta addirittura per il podio nei primissimi giri) e a un Andrea Dovizioso che rimedia con un buon quinto posto alle difficoltà delle qualifiche. Giornata nerissima per Valentino Rossi. Il Dottore appare in difficoltà fin dai primi giri, ma è nel finale che arriva il crollo decisivo. La sua M1 comincia a girare con tempi altissimi, probabilmente a causa di un consumo gomme eccessivo e non previsto, e il decimo posto finale (dietro a Petrucci, Folger e all'Aprilia di Espargaro) è buono solo per mantenerlo al comando della classifica mondiale. Un weekend da dimenticare, per lui che arrivava a Jerez come uno dei favoriti numero uno.

Brutta giornata anche per Andrea Iannone, che partiva dalla quinta casella ma che è stato costretto al ritiro dopo una caduta. Chiude invece settimo Danilo Petrucci, con la Ducati del team Pramac. Bella rimonta per lui, che partiva dalla tredicesima posizione in griglia.

Il motomondiale riparte ora da Le Mans nel weekend del 21 maggio, con una classifica cortissima e con due protagonisti in più: Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo.

TAGS:
MotoGP
Jerez
Spagna
Gara

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X