MotoGP Spagna, Crutchlow: "Contenti, ma il margine in gara è piccolo"

Cresce la fiducia di Dovizioso: "Intravediamo il podio"

Jerez, AFP

Cal Crutchlow cerca di non esaltarsi troppo dopo la pole conquistata a Jerez: "Siamo molto felici come team e come costruttore, arriviamo con ottimismo alla gara e ovviamente puntiamo a fare il massimo, vogliamo il podio. Il margine rispetto alle altre moto? Sì c'è ma non è così grande, sarà una gara dura". Contento anche Dovizioso, che sente in crescita la sua Ducati: "Abbiamo fatto uno step importante, un miglioramento che può farci vedere il podio".

Crutchlow individua proprio in Dovizioso uno dei pericoli numeri uno per domenica: "In FP4 l'ho seguito per un po' e viceversa e mi è sembrato piuttosto vicino. Un momento magico per me? No non direi, lo sarebbe stato se fossi arrivato qui da leader mondiale, invece ad Austin ho commesso un errore che mi ha deluso. Però a volte un Cal arrabbiato è anche un Cal più veloce...".

Dovi, da parte sua, sembra aver ritrovato il sorriso, dopo tre turni di libere tutt'altro che semplici, che lo avevano costretto a partire dal Q1: "Sono felice dei progressi, al di là del distacco in qualifica che è stato minimo. Nelle Libere 4 abbiamo preso una decisione un po' drastica, montando le ali, una scelta non usuale per me, ma questo step può farci intravedere il podio. Quella di Jerez comunque è una gara lunga, in cui farà molto caldo e sarà una storia a sé. Col giro perfetto avrei potuto partire in prima fila, ma il passo adesso c'è e possiamo dire la nsotra. Sono molto più sereno".

Felice anche Pedrosa:"Non pensavo che sarei andato così forte. Con la mano in queste condizioni di solito hai bisogno di tempo per prendere il ritmo, ero preoccupato. Sono contentissimo della prima fila, è un risultato molto buono. Jerez è una pista speciale per me, l'ambiente e l'energia sono straordinari, sento una spinta unica. Il primo rivale in gara potrei essere io, devo gestire la mano al meglio. Ho visto molto bene Marc ovviamente, ma anche Iannone, speriamo in una bella partenza".

Si gode la prima fila Johann Zarco, che vede lontane da lui le due Yamaha ufficiali: "Da venerdì il feeling è buono e mi diverto sulla moto. Con la temperatura un po' più alta però ho cominciato a sentire un po' più di fatica, vediamo se riusciremo ad evitare questi problemi domani con le informazioni che abbiamo. Lottare davanti in gara? Se facciamo una buona scelta di gomma possiamo essere lì anche nella seconda metà di gara. Le ufficiali dietro di me? Io non ci penso, sono contento e devo continuare così. Preferisco non parlare di questo, io sto andando bene e questa è la cosa migliore per tutti".

E' invece deluso Marc Marquez, che si deve accontentare della quinta piazza. Lo spagnolo fa anche autoscritica: "E' cambiato molto dal mattino al pomeriggio, serviva un set up di verso. Abbiamo provato ma c'è ancora qualcosa da migliorare. La moto però era pronta per fare la pole position, sono stato io a sbagliare ogni giro. Non ne ho fatto uno perfetto. Sono arrabbiato perché la gomma buona era al primo giro. Vediamo cosa succede in gara, bisogna partire bene e gestire le gomme perché sarà molto lunga".

TAGS:
MotoGP
Spagna
Jerez
Qualifiche
Crutchlow
Dovizioso

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X