MotoGP, Rossi realista: "Oggi molto migliorato, ma Marquez e Lorenzo sono favoriti"

E al catalano non basta la pole record: "Il mio giro non era perfetto"

Foto IPP

Valentino Rossi è ottimista per la gara di Silverstone, ma non perde il realismo: "Sono contento del 4° posto in griglia, la moto è migliorata molto. Abbiamo trovato un setting veloce ma anche costante. Ed è importante, visto che l'anno scorso qui andavo bene, ma dopo 7 giri la gomma è andata giù. Ma serve qualche decimo in più, Marc e Jorge restano favoriti". E Marquez, dopo la pole stellare, addirittura afferma: "Non è stato giro perfetto".

Il Dottore sorride, ma è molto lucido nella sua analisi del dopo qualifica: "In qualifica abbiamo usato molta strategia. Il mio giro era già buono, ma davanti ho visto che in diversi si sono fermati. C'era un altro giro, bisognava decidere se finire quello o concentrarsi sull'ultimo. Io ho preferito fermarmi ed è stata una buona scelta. Nell'ultimo tentativo, infatti, sono migliorato ancora di più e ho girato sul tempo di 2:00, come Marc, Jorge e Dani. Ed è una bella soddisfazione, perché si tratta di un tempo davvero tosto. Ora l'obiettivo è quello di restare sul piede del 2:02 basso per tutta la gara. Girare qui comunque è molto difficile, ci sono delle buche molto grosse e non mi trovo molto bene. La Honda invece riesce ad andare molto bene in accelerazione dopo il curvone e Lorenzo passa sopra le buche come se non ci fossero. E' fortissimo, fa paura. Domattina nel warm up lavoreremo ancora, vorrei provare qualche nuova soluzione. Marquez, con la dura dietro, e Lorenzo restano i favoriti. Sarebbe bello fare ancora qualche passettino in avanti per giocarsela alla pari con loro, per il podio ci manca qualche decimo".

Soddisfatto ma non completamente, invece, lo straordinario poleman Marc Marquez: "Sicuramente qui girare in 1:59 si può, perché il giro perfetto non c'è. Ancora mi mancano due decimi... Detto questo sono comunque contento per la pole, perché ho fatto un bel giro, ma anche Jorge è andato molto forte. In gara vedremo come andrà, ho girato in FP4 con la dura dietro e il passo era molto buono. L'ho usata solo io, quindi dobbiamo capire quali siano effettivamente i livelli. Jorge sembra un po' più forte e sicuramente anche Valentino in gara recupererà ulteriormente. Possiamo dire che piano piano stiamo tornando al livello dell'anno scorso. La Honda sta lavorando tantissimo e anche qui siamo cresciuti, con il team che sta facendo il 100%. Voglio ancora lottare per il campionato".

Jorge Lorenzo, oltre a Marquez, teme anche Rossi e non ci gira attorno: "Non so quei decimi di differenza da dove arrivino. La verità è che in questo weekend e fino alle qualifiche Valentino sembrava in difficoltà a trovare il giusto assetto e la velocità di punta, ma alla fine ce l'ha fatta. Io sono andato molto forte sin dal venerdì e riguardo alla qualifica sono molto contento del mio primo giro. Del secondo meno, perché ho fatto qualche errorino in curva, ma è stato sufficiente per migliorare di due decimi e passare davanti a Dani. In gara, con tutte le buche che ci sono qui, sarà importante la gestione della gomma posteriore e avere un ritmo costante, su una pista molto impegnativa anche per il fisico. Il mio ritmo è simile a quello di Marquez, ma abbiamo visto che tra gomma vecchia e nuova i distacchi possono arrivare anche a 7 decimi".

A completare la terza fila Dani Pedrosa: "Non amo molto questa pista, qui ho sempre fatto fatica. Anche per questo sono contento di essere in prima fila dopo aver fatto un buon giro. Domani serve una bella partenza per non prendere subito un grosso distacco dagli altri. Poi vedremo quale sarà il nostro ritmo, e occhio anche al meteo. Se la gara sarà asciutta dovremo spingere al massimo, in caso di pioggia dovremo cambiare strategia e mantenere altissima la concentrazione". Infine Andrea Dovizioso, che spiega il suo 12° posto in griglia: "Piano piano siamo cresciuti, la moto è migliorata. Abbiamo un buon passo, lontano da quello dei primi due ma diciamo che ci può permettere di provare a lottare per la terza posizione. Purtroppo appena siamo partiti abbiamo avuto un problema con la frizione e mi sono dovuto fermare. Così non ho potuto effettuare il mio run e sono arrivato in qualifica senza avere i riferimenti del pomeriggio. E questo non doveva succedere, perché la partenza è stretta e domani potrebbe anche piovere".

TAGS:
MotoGP
GP Gran Bretagna
Silverstone
Rossi
Marquez
Lorenzo
Pedrosa
Dovizioso

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X