MotoGP, Rossi: "Lorenzo in Yamaha? Sarebbe dura ma sarei pù motivato"

Il Dottore: "Mugello GP speciale, come Monza per la F1". Marquez: "Pista difficile, obiettivo podio"

MotoGP, Rossi: "Lorenzo in Yamaha? Sarebbe dura ma sarei pù motivato"

"Il Mugello è sempre un GP speciale per noi piloti italiani e per me, è come Monza per la F1". Così Valentino Rossi presenta il GP d'Italia. "Sto meglio rispetto allo scorso anno, quando ero infortunato. La pista è fantastica. Un ritorno di Lorenzo in Yamaha? Sarà dura se dovesse tornare, ma la situazione è simile a quest'anno con Zarco che va molto forte. Quando hai una moto così veloce hai sempre motivazioni molto alte".

"L'addio di Zidane al Real Madrid? Ha detto che era il momento giusto di lasciare, è una situazione diversa alla MotoGP, nel calcio c'è spesso bisogno di nuove motivazioni", ha aggiunto Valentino Rossi. Infine tornando alla gara di domenica. "Noi dobbiamo cercare di migliorare la moto da qui alla fine della stagione. Al Mugello c'è un'atmosfera speciale, tutti i tifosi aiutano parecchio, la Yamaha ha sempre funzionato bene su questa pista". E se Mattarella lo chiamasse a un nuovo governo, come risponderebbe Vale? "Perché no, Non sarebbe male, magari potrei dare una mano", ha scherzato Rossi. Poi un'ennesima provocazione: Lorenzo e Morbidelli insieme in una squadra satellite della Yamaha con Valentino Rossi nel ruolo di team manager: "A Franco farebbe molto bene guidare una Yamaha e sarebbe sicuramente molto veloce, io però team manager di Lorenzo preferirei di no. Quasi meglio ricevere l'incarico di Premier".

"Il Mugello è una pista bellissima, ma una delle piste più difficili. In passato ho avuto delle difficoltà, ora mi sento molto bene con la moto, ma se le prestazioni dei tuoi rivali sono più alte, è normale che fai più fatica - ha detto il leader del Mondiale MotoGP Marc Marquez - Quest'anno siamo comunque partiti con il piede giusto e riusciamo a salire sul podio anche quando siamo in difficoltà".

"Arriviamo al Mugello in una situazione completamente diversa rispetto all'anno scorso, siamo lontani da Marquez, ma siamo piu' competitivi - le parole di Andrea Dovizioso, pilota della Ducati - Dobbiamo tornare a fare punti perché il livello dei piloti è davvero alto, nei test qui al Mugello molti sono andati veloci, ma io ho fiducia nella mia moto, puntiamo a essere competitivi in tutte le piste. Tornando alla caduta di Le Mans: "Mi sono rilassato troppo, ho commesso un errore nella staccata, non facendo attenzione al peso in curva. Un piccolo errore, ma che ha avuto una grossa conseguenza". Danilo Petrucci sul futuro:  "Posso dire che ci sono varie case interessate a me, ma sto lottando per una moto ufficiale, mi piacerebbe fosse italiana, se sarà di colore rosso (la Ducati) o nero (l'Aprilia) è ancora da decidere. Ci sono ancora un po' di aspetti da definire e l'unica cosa che posso fare qui al Mugello è andare forte".

TAGS:
Motogp
Gp italia
Mugello
Rossi
Dovizioso

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X