MotoGP, Rossi: "Dobbiamo rimanere umili"

Il pilota della Yamaha ha commentato il podio di Phillip Island: "Sono contento, ma rimane molto da fare". E Viñales concorda

MotoGP, Rossi: "Dobbiamo rimanere umili"

Il doppio podio ottenuto da Valentino Rossi e Maverick Viñales a Phillip Island ha ridato al team Yamaha ufficiale la possibilità di vincere il mondiale costruttori. Ma per il prossimo gp di Sepang, penultimo appuntamento della stagione, la parola d'ordine di Rossi è umiltà: "Dobbiamo rimanere umili dopo la gara in Australia. Abbiamo lavorato bene e fatto un altro passo in avanti. Sono contento, ma rimane molto da fare", ha avvertito il pesarese.

La casa giapponese, dopo un inizio convincente con 3 vittorie nelle prime 5 gare, ha dovuto soccombere allo strapotere di Marc Marquez nella seconda parte di stagione e ha ceduto il passo alla Honda e non vince da quattro mesi, dal decimo trionfo in carriera di Rossi ad Assen datato 25 giugno. Ora la Yamaha ha un distacco di 36 punti dalla vetta del mondiale e un altro doppio podio la avvicinerebbe ulteriormente alla Honda, concentrata in Malesia per far vincere il titolo piloti a Marquez.

Quella di Sepang è una pista in cui Rossi, peraltro, ha sempre fatto la differenza con 12 podi nella sua carriera, 5 vittorie in MotoGP e un’altra in 500. Anche per questo il Dottore non vede l'ora di tornare a gareggiare questa domenica: "Correre subito in Malesia è importante, non ho aspettative particolari ma lavoreremo sodo per fare un’altra bella gara. È una pista che mi piace molto - ha confermato - e spero nel bel tempo, in modo da potere lavorare nel miglior modo possibile. Fisicamente sto bene, mi riposerò qualche giorno e venerdì sarò pronto per un altro fine settimana di gara".

Anche Viñales ha buoni ricordi sul circuito malese, avendo vinto sia nella classe 125 che in Moto2 e ottenuto il tempo più veloce nei test invernali. Lo spagnolo è carico dopo il terzo posto in Australia, ma le condizioni climatiche saranno diverse e costituiranno un'incognita in più per la tenuta delle gomme e del fisico dei piloti.
Viñales vuole finire davanti al compagno di squadra e tentare il sorpasso su Andrea Dovizioso in ottica mondiale piloti, essendo a soli 17 punti dal ducatista: "Fa sempre molto caldo e questo rende la gara molto dura dal punto di vista fisico. La moto sta funzionando molto bene, perciò è una piccola delusione arrivare a Sepang essendo escluso matematicamente dalla lotta per il titolo. Ma ora il secondo posto in campionato è l’obiettivo. Dobbiamo lavorare sodo e provare a essere forti come nell’inizio di stagione per salire nuovamente sul podio”, ha confermato.

TAGS:
Moto gp
Rossi
Viñales
Yamaha
Sepang

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X