MotoGP Qatar, Dovizioso padrone anche nelle Libere 2

Ducati super anche con Petrucci (2°), Honda e Yamaha più in difficoltà

di DANIELE PEZZINI

Andrea Dovizioso resta il pilota più veloce al termine del venerdì di libere in Qatar, prima prova del Motomondiale 2018. Il forlivese della Ducati vola anche nelle Libere 2 stampando un super 1'54''361, bruciando di appena 6 millesimi l'altra Desmosedici del team Pramac di Petrucci. Terzo tempo per la Suzuki di un sorprendente Rins, davanti a Lorenzo e Iannone. Solo 6° il campione del mondo Marquez, 9° Valentino Rossi. Fuori dalla top 10 Vinales.

Dovi e la Ducati si confermano il duo da battere a Losail. Il vicecampione del mondo in carica non solo migliora di oltre un secondo la prestazione della FP1, ma riesce anche a fare il vuoto alle sue spalle, rifilando almeno mezzo secondo a tutti i rivali più accreditati per il weekend qatariota. A tenere il passo del forlivese, infatti, sono solamente la GP18 del team Pramac di uno scatenato Petrucci e la Suzuki di un eccezionale Alex Rins (anch'egli sotto il decimo di distacco), mentre Lorenzo, Marquez, Pedrosa, Rossi, Zarco e Vinales devono fare tutti i conti con ritardi pesanti.

Jorge (4° a + 0''470) è apparso ancora lontano dalla piena confidenza con la sua Ducati, complice anche un problema alla catena che lo ha condizionato nei primi minuti del turno, ma può comunque ritenersi soddisfatto di aver centrato un tempo buono per la top 5. Se possono sorridere in casa Suzuki (oltre allo strepitoso Rins c'è un ottimo Iannone 5° a + 0''480), alla fine della giornata si leccano un po' le ferite tanto le Honda quanto le Yamaha.

Marquez e Pedrosa (6° e 7° tempo), sono entrambi agevolmente in top 10, ma i quasi 5 decimi dalla vetta sembrano al momento difficili da colmare. Rossi, dopo l'exploit in FP1, non riesce a ripetersi sotto le luci artificiali e conclude il venerdì in nona posizione, davanti a Zarco ma dietro alla Honda LCR di Crutchlow. Tutti concentrati sul passo gara, ma in vista delle qualifiche c'è ancora da lavorare. Caso più unico che raro: Marquez, Pedrosa, Rossi e Crutchlow hanno girato con un millesimo esatto di distacco l'uno dall'altro.

Il più in difficoltà tra i big appare ancora Maverick Vinales. Il trionfatore del GP 2017 accusa oltre 8 decimi di ritardo da Dovizioso e con una FP3 che si correrà di giorno, con temperature più elevate, gli servirà probabilmente un'impresa per centrare l'accesso diretto in Q2.

Fuori dalla top 10 anche le due Aprilia di Espargaro e Redding. Tra i rookie bene Nakagami (15° tempo per lui), mentre restano attardate le Honda del team Marc Vds del campione del mondo Moto2 Morbidelli e del vicecampione Luthi (18°-19°).

TAGS:
MotoGP
Losail
Qatar
Libere

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

MotoGP, Dovi subito velocissimo: è il favorito numero 1 in Qatar?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X