MotoGP Olanda, Viñales padrone nelle Libere 2

Quarto Dovizioso, sesto Rossi: tutti i big tranne Lorenzo nella top 10

di DANIELE PEZZINI

Maverick Vinales brucia tutti e chiude con il miglior tempo la seconda sessione di prove libere del GP d'Olanda. Lo spagnolo, dopo una piccola pausa forzata causa pioggia, stampa un eccezionale 1'33''130, mettendosi alle spalle un'altra Yamaha, quella del team Tech 3 di Jonas Folger (+ 0''367). Dietro di loro la Honda di Marquez (+ 0''652) e la Ducati di Dovizioso (+ 0''660). Sesto Valentino Rossi (+ 0''700), fuori dai migliori dieci Jorge Lorenzo.

Il pilota catalano torna a fare il Top Gun e conquista la vetta della classifica dei tempi combinati al termine di un turno di libere in parte  condizionato dal meteo. L'arrivo di qualche goccia di pioggia interrompe momentaneamente la sessione, ma al rientro in pista Maverick mette subito le cose in chiaro e comincia a girare con tempi spaventosi, rifilando distacchi importanti a tutti i rivali.

Alla fine l'unico in grado di avvicinarsi (a circa tre decimi e mezzo) è Jonas Folger, con una Yamaha Tech 3 che conferma il buon feeling col tracciato dopo il secondo tempo della mattinata di Zarco. Marquez ha il terzo miglior crono, ma a oltre sei decimi e mezzo dal connazionale.
Quarto e sesto tempo per la coppia Dovizioso-Rossi, capaci di strappare un posto in top 10 nel finale di un turno per entrambi non particolarmente agevole. I due italiani sono praticamente incollati alla HRC di Marc, ma restano parecchio distanti da Vinales. Tra loro si infila la Honda LCR di Crutchlow (quinto tempo), con Petrucci, Zarco, Bautista e Pedrosa a completare la lista dei migliori 10 che, probabilmente, centreranno l'accesso diretto alla Q2 di sabato pomeriggio.

Le previsioni, infatti, non lasciano presagire nulla di buono, con la pioggia che dovrebbe cominciare a cadere in mattinata e continuare fino a tarda sera, mettendo a rischio le possibilità di miglioramento dei tempi in FP3.

Potrebbe dunque essere costretto a partire dalla Q1 Jorge Lorenzo, apparso ancora parecchio in difficoltà nel gestire la sua Desmosedici e autore di un deludente quattordicesimo tempo finale. Insieme a lui, lontani dai migliori, ci sono le due Aprilia di Espargaro e Lowes (13° e 20°) e la Suzuki di Andrea Iannone (17°).

TAGS:
MotoGP
Olanda
Assen
Libere

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

MotoGP, dopo il disastro del Montmelò ad Assen arriverà il riscatto Yamaha?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X