MotoGP, nel 2019 arriva anche Bagnaia

Accordo biennale con la Ducati per debuttare con il team Pramac

MotoGP, nel 2019 arriva anche Bagnaia

Francesco "Pecco" Bagnaia è già un pilota della MotoGP. Il team Pramac, infatti, ha annunciato che il 21enne piemontese ha firmato un contratto diretto con Ducati per le stagioni 2019 e 2020 e salirà sulla Desmosedici GP di Alma Pramac Racing durante i test ufficiali di Valencia a novembre. Bagnaia aveva già assaggiato la Ducati in una prova premio a fine stagione. Il suo arrivo va ad allungare l'elenco degli italiani nella classe regina.

"L'anno prossimo realizzerò uno dei miei sogni - ha detto Bagnania che tra un mese inizierà la sua stagione in Moto2 - . Ho detto spesso che mi sarebbe piaciuto correre in MotoGP in sella a una Ducati e finalmente accadrà. Per me è un grande risultato e per questo devo ringraziare il Team, Sky e la VR46 Riders Academy, per tutto il supporto e per avermi seguito nel mio percorso di crescita nelle ultime cinque stagioni, di cui tre nello Sky Racing Team VR46. Ora, però, è fondamentale rimanere concentrati su quest'ultima stagione in Moto2. Abbiamo davvero una grande opportunità, possiamo giocarci delle carte importanti".

Ma chi gli farà posto? Probabile che sia Danilo Petrucci, il cui futuro sembra essere nel team ufficiale Ducati. E qui la domanda si ripete: chi gli farà posto? Molto probabilmente uno tra Dovizioso e Lorenzo a fine stagione lascerà la Rossa a due ruote...

TAGS:
MotoGP
Bagnaia
Ducati
Pramac

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X