MotoGP, Mugello: Iannone ancora davanti

Marquez e Vinales inseguono il ducatista. Le Yamaha più indietro

MotoGP, Mugello: Iannone ancora davanti

Terza sessione di prove libere per la MotoGP con Andrea Iannone che va a siglare di nuovo il miglior tempo. Al Mugello le Yamaha sono più in difficoltà del solito con Jorge Lorenzo quinto e Valentino Rossi ottavo. Gli unici due piloti che riescono a stare attaccati al ducatista sono Marc Marquez (+0.089) e Maverick Vinales (+0.189). Sorprendono anche le Ducati di Hernandez (4°) e Petrucci (6°), mentre Dovizioso è fuori dalla top10.

Tante sorprese nelle libere del sabato mattina che aggiudicano l'accesso alla Q1 e alla Q2. Ci sono cinque Ducati nelle prime dieci posizioni, il desmomotore ha spinto avanti piloti che di solito non compaiono nella parte alta della classifica. Yonny Hernandez chiude solamente a +0.336 dal ducatista più in forma, Andrea Iannone. Il pilota di Vasto sul giro secco ha mostrato già dall'anno scorso che qui al Mugello ha qualcosa in più di tutti. Lo step successivo è riuscire a fare la differenza anche nella lunga distanza. Danilo Petrucci del team Pramac questa volta bastona il suo compagno di squadra Scott Redding (13°) ed entra in Q2 alla sua seconda apparizione in MotoGP quest'anno. Chiude la top ten Michele Pirro, il tester della Ducati ufficiale che qui viene usato come wild card e che partecipa all'intero weekend di gara.

A sorpresa il primo avversario delle Ducati non sono, almeno per adesso, le Yamaha. Valentino Rossi si migliora vistosamente negli ultimi due settori che ieri erano stati il suo punto debole. Passo avanti importante, ma il tempo per ora non è sufficiente per puntare alla pole position (+0.549). Davvero strano invece vedere Jorge Lorenzo chiudere un turno di libere in quinta posizione (+0.402). Le due sorprese sono i due spagnoli poco più che ventenni: Marquez che si sente molto meglio rispetto a Le Mans e Vinales che dopo il podio in Francia vuole confermarsi anche qui in Italia.

TAGS:
MotoGP
Mugello
Yamaha
Honda
Ducati
Rossi
Lorenzo
Marquez