MotoGP: Morbidelli in Yamaha nel 2019

Il pilota italo-brasiliano lascia la Honda per il nuovo team Sic-Angel Nieto

Franco Morbidelli (Ansa)

Franco Morbidelli lascia la Honda e continuerà la sua carriera in MotoGP in sella a una Yamaha. L'italo-brasiliano, campione in Moto2 nel 2017, il francese Fabio Quartararo saranno i piloti del progetto satellite che, per il 2019, porterà il nome Angel Nieto Team-Sic. Lo ha reso noto Lin Jarvis, direttore del reparto corse Yamaha. Le due moto saranno uguali a quelle ufficiali di Valentino Rossi e Maverick Vinales.

Lin Jarvis, direttore del reparto corse Yamaha, ha rivelato la scelta della scuderia giapponese. "Non siamo stati noi a scegliere i piloti - ha spiegato - Anche se noi approviamo, per essere sicuri che siano corridori di buon livello ed in grado di guidare una M1. La scelta è ricaduta su Morbidelli, un corridore molto interessante, campione del mondo e che rappresenta VR46 Academy. Credo che sia in grado di ottenere risultati migliori con la M1 rispetto a quanto fatto con la moto di quest’anno”, Mentre sulla seconda guida, il talento transalpino che stupì tutti da giovanissimo e che adesso sta tornando molto veloce il pensiero del manager dei tre diapason è questo: “Abbiamo scelto Fabio Quartararo. Si tratta di un rookie, ma è giovane e ha un grande talento. Non ha sempre ottenuto bei risultati, ma sta dimostrando di essere una promessa e può diventare uno dei grandi del futuro".

TAGS:
Franco morbidelli
Sic yamaha
Jarvis
Fabio quartararo

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X