MotoGP, le pagelle di Phillip Island

di LUCA BUDEL

MotoGP, le pagelle di Phillip Island

CAL CRUTCHLOW – VOTO 10
Il click è scattato con il secondo posto del Sachsenring. Da quel momento in poi Cal si è trasformato in una macchina da guerra. 2 vittorie, 4 podi complessivi e 121 punti messi assieme nelle ultime 8 gare. Un salto di qualità impressionante se paragonato con le prime 8 esibizioni dell’anno nelle quali Crutchlow aveva accumulato appena 20 punti.
VALENTINO ROSSI – VOTO 9
La squadra pasticcia parecchio il venerdì e il sabato. L’illuminazione arriva finalmente nel warm up, unico turno con l’asfalto asciutto. Così Rossi si ritrova con una Yamaha in grado di assecondare la sua rimonta dalla quindicesima posizione i griglia alla piazza 2 in gara. Una domenica fuori media quella di Valentino dopo tante delusioni complicate da smaltire.
MAVERICK VINALES – VOTO 8
Trova la forma da podio solo negli ultimi giri, dopo aver faticato non poco per mettere il cupolino là davanti. Ora il suo svantaggio nel mondiale su Jorge Lorenzo è di appena 11 punti. Con Crutchlow rappresenta la vera sorpresa della stagione
ANDREA DOVIZIOSO – VOTO 7
Offre a lungo l’impressione di poter bissare il podio di Motegi. Nel momento decisivo non riesce però a reagire allo strappo di Vinales e si deve accontentare del quarto posto, sorpassato nel mondiale da Crutchlow.
POL ESPARGARO – VOTO 7
Con la Yamaha di scorta si batte e si sbatte eguagliando il miglior piazzamento stagionale, quinto come gli era accaduto solo nel parco giochi di famiglia a Barcellona.
JORGE LORENZO – VOTO 5,5
La sua reazione domenicale è inversamente proporzionale a quella del compagno di squadra. Gli unici segnali di vita vengono offerti da Jorge nelle prime curva. Poi JL99 non trova confidenza con l’anteriore e si spegne progressivamente, come spesso gli è accaduto in questa stagione
MARC MARQUEZ – VOTO 5
Il primo zero stagionale nella casella dei punti arriva proprio dopo aver centrato il bersaglio grosso. Un errore che Marc ammette senza troppi giri di parole chiedendo scusa alla squadra. Il tutto nella domenica che in tanti avevano pronosticato a senso unico, nel senso di Marquez ovviamente.

TAGS:
Motori
MotoGP
Australia
Phillip Island
Crutchlow
Rossi
Lorenzo
Yamaha
Marquez
Ducati
Honda

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X