MotoGP, la Ducati deve decidere: Iannone o Dovizioso con Lorenzo?

L'ingaggio dello spagnolo è a un passo, uno dei due Andrea è di troppo

di ALBERTO GASPARRI

Uno dei due Andrea è di troppo alla Ducati. Lo scontro di Termas de Rio Hondo, nella seconda tappa della MotoGP, è stato solo la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso e anche se il clima all'interno della squadra resta sotto controllo, è chiaro che quanto successo in Argentina non è un caso. Dovizioso e Iannone quest'anno non corrono solo per stare davanti l'uno all'altro, ma anche per guadagnarsi il posto sulla Desmosedici factory nella prossima stagione. Perché, a questo punto manca solo l'annuncio ufficiale, Jorge Lorenzo sarà il pilota di punta di Borgo Panigale nel 2017.

L'accordo è stato trovato, per la gioia dello spagnolo, dell'ingegner Dall'Igna che torna a lavorare con Jorge dopo i successi in 250 ai tempi dell'Aprilia, e per lo stesso Valentino Rossi, che si libera di un compagno decisamente scomodo. Tutti contenti, insomma, tranni i due Andrea in rosso. Prima l'ombra di Stoner, poi le voci sempre più insistenti dell'ingaggio di Lorenzo. E se l'australiano sembra essersi chiamato fuori dai giochi da solo, il maiorchino ha di fatto aperto la caccia al secondo manubrio ufficiale Ducati. A questo punto la casa bolognese deve decidere: confermare Iannone o Dovizioso? Da una parte un pilota aggressivo, determinato e velocissimo, dall'altra uno più riflessivo, esperto e ottimo collaudatore. Ci sono poi tre anni di differenza a favore di Iannone (27 contro 30), che potrebbero aiutare il pilota di Vasto nel suo duello con il forlivese. Di sicuro bisognerà decidere in fretta per non rischiare il ripetersi di altri motoscontri come quello sudamericano.

TAGS:
MotoGP
Ducati
Iannone
Dovizioso
Lorenzo
Argentina

Argomenti Correlati

VOTATE

MotoGP, chi deve sacrificare la Ducati per Lorenzo?