MotoGP, Jerez: Lorenzo batte Marquez nelle libere2

Rossi si concentra sul passo gara ed è solo quinto. Ducati in difficoltà

Libere2 in Spagna sul circuito di Jerez con il grip che aumenta e i tempi che si abbassano. Il venerdì di MotoGP vede protagonista Jorge Lorenzo (1'39"555) che grazie a un T4 da favola è il più veloce in pista. Marquez (2°) avverte le Yamaha, anche a Jerez è super competitivo. Grande terzo tempo di un altro spagnolo, Aleix Espargaro con la Suzuki. Rossi si concentra sul passo gara ed è solo quinto a sette decimi. Le Ducati in difficoltà.

Anche quest'anno Lorenzo ha l'asso nella manica da giocarsi per stare davanti a tutti. E' il quarto e ultimo settore della pista di Jerez, dove lo spagnolo è almeno due decimi più veloce degli altri. Una differenza di velocità che l'anno scorso l'aveva fatto salire sul gradino più alto del podio. Nel club dell'1'39" pero' Jorge non è l'unico iscritto, c'è anche il capoclassifica Marquez che si migliora di quasi un secondo rispetto alla mattina e chiude a 345 millesimi dal maiorchino. Un segnale di allarme per gli avversari perché questa è una delle piste che il numero 93 digerisce meno.

Non digerisce proprio questa pista invece la Ducati che, nonostante i positivi test invernali svolti qui,  non riesce a trovare il giusto set up e il giusto grip per la moto. Dovizioso settimo a più di un secondo, Iannone undicesimo addirittura a più di un secondo e mezzo. Stasera bisognerà lavorare a fondo altrimenti sarà dura puntare al podio qui in Spagna. Il migliore dei ducatisti è ancora Hector Barbera del team Avintia, quarto a + 0.674. Il primo non spagnolo in classifica è Valentino Rossi (+0.727) che nel primo run gira sull'1'40" basso, ma per il resto delle prove si nasconde. Il pesarese, forse convinto di avere nel polso il giro veloce, si concentra sulla simulazione di gara non abbassando più le sue prestazioni.

TAGS:
MotoGP
Jerez
Rossi
Lorenzo
Marquez
Yamaha
Ducati
Honda